Giovedì, 9 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Fano, ordigno bellico ritrovato durante dei lavori: chiusa la stazione ferroviaria. Disagi sulla tratta Bari-Bologna

La bomba, carica di 225 chili di tritolo, è stata spostata in mare dagli artificieri

Pubblicato in Cronaca il 14/03/2018 da Redazione

Un ordigno bellico della Seconda Guerra Mondiale è stato ritrovato durante dei lavori di scavo in una spiaggia poco distante da Fano, nelle Marche. La bomba, carica di oltre 225 chili di tritolo, è stata messa in sicurezza dagli artificieri dell’Esercito e dalla Marina Militare e resterà in mare almeno 144 ore, il tempo massimo per l’eventuale esplosione.

Le verifiche sull'ordigno avevano accertato che poteva esplodere: era stato accidentalmente innescato durante i lavori di escavazione e aveva una spoletta ritardata che avrebbe potuto far detonare la bomba entro 144 ore. Per questo motivo sono stati evacuati i luoghi nel raggio di 1,8 chilometri. Chiusa anche la stazione ferroviaria con disagi che si sono verificati nei collegamenti tra Bologna e Bari. Ritardi potrebbero verificarsi anche in mattinata.