Sabato, 19 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

La multa per grattino scaduto è illegittima. La sentenza di un giudice

Il caso di Lecce: 'La sanzione è prevista solo in caso di sosta senza pagamento'

Pubblicato in Cronaca il 13/10/2014 da Redazione
Se il grattino del parcheggio è scaduto, la multa è illegittima. Lo afferma un Giudice che con una sentenza ha messo la parola fine ad un lungo contenzioso che da anni contrappone i cittadini leccesi all’amministrazione comunale. La motivazione messa nera su bianco dal giudice di pace Giuseppe Paparella dice che la multa per il grattino scaduto non è prevista dalla legge, per cui vale il principio generale del Nostro Ordinamento Giuridico che dice “Nulla poena sine Lege”.
Da anni a sostenere che la sanzione per il grattino scaduto sia illegittima e da parte del comune di Lecce, perchè contraria al codice della strada, e che costituisca quindi un abuso, è stato il Codacons di Lecce. L’avvocato Piero Mongelli, responsabile dello sportello che tutela i consumatori ricorda le innumerevoli diffide rimaste nel vuoto con centinaia e centinaia di cittadini multati dagli ausiliari del traffico per aver tardato, anche di soli pochi minuti il rinnovo del grattino.
Gli automobilisti sono comunque tenuti a pagare, se la sosta è andata oltre il previsto, soltanto per il periodo di tempo residuale non pagato, ma non devono pagare la sanzione che è di circa 45 euro.