Domenica, 8 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Non solo inquinamento, ma anche frode fiscale per Emilio Riva

Il processo è fissato per il 19 Maggio

Pubblicato in Cronaca il 13/02/2014 da Redazione
Oltre ai già noti problemi per inquinamento, il patron dell'Ilva di Taranto, Emilio Riva, è stato rinviato a giudizio con l'accusa di frode fiscale. Nel provvedimento, il gup di Milano, Anna Maria Zamagni, ha rinviato a processo anche Agostino Alberti, ex responsabile fiscale del gruppo Riva, Mario Turco Liveri, ex responsabile finanziario e Angelo Normina, ex manager della filiale della Deutsche Bank di Londra. Il processo inizierà il 19 maggio davanti al giudice monocratico della prima sezione penale del tribunale di Milano. L'accusa nei loro confronti, secondo la ricostruzione del gup, è di aver evaso nel 2007 circa 52 milioni di euro, violando l'articolo 3 della legge 74/2000 che punisce chi, al fine di evadere le imposte sui redditi, utilizza una falsa rappresentazione delle scritture contabili obbligatorie, avvalendosi di mezzi impropri e fraudolenti. Pena prevista dai 18 mesi ai sei anni.