Giovedì, 23 Gennaio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Castrì, esplosione causata da materiale pirotecnico: crolla appartamento. Arrestato il proprietario

L'uomo, 65 anni si è salvato probabilmente solo perché la deflagrazione lo ha scagliato fuori dell'abitazione prima dei crolli

Pubblicato in Cronaca il 13/01/2020 da Redazione

 Una forte esplosione si è verificata nella tarda mattinata di ieri in una abitazione in via Vernazza a Castrì, in Salento. L’incidente ha provocato il crollo di una vasta parte dell'immobile, e il ferimento non grave del padrone di casa, Luigi Di Donfrancesco, di 65 anni. L'uomo si è salvato probabilmente solo perché la deflagrazione lo ha scagliato fuori dell'abitazione prima dei crolli. Ingenti i danni strutturali con crolli di muri portanti e solai anche alle abitazioni confinanti, tre delle quali sono state dichiarate inagibili ed evacuate. Nessun ferito tra i vicini che sono riusciti a mettersi in salvo per strada. La zona è stata transennata. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco. Secondo gli inquirenti, ad innescare l'esplosione sarebbe stato un uso incauto da parte dell'uomo di materiale pirotecnico.
Durante la ricognizione infatti sono stati trovati fuochi d'artificio confezionati illegalmente e polvere pirica. L'uomo è stato in passato denunciato per detenzione di materiale pirico. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di disastro colposo e detenzione di materiale esplodente. È stato dimesso dall'ospedale di Scorrano dov'era stato ricoverato, con dieci giorni di prognosi.