Martedì, 12 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari: Estorsioni, sequestri per 8milioni di euro al re delle 'slot machine'

Con la violenza imponeva la fornitura delle macchinette ai commercianti

Pubblicato in Cronaca il 11/11/2014 da Redazione
Una società immobiliare, un'altra che gestisce i servizi di portierato, un importante fabbricato nella zona industriale di Bari, dodici automezzi, sei disponibilità finanziarie e due aziende (una a Bari e l'altra a Lanciano) che si occupano della produzione e commercializzazione di slot machine e un ristorante, sono i beni, per un valore totale di 8 milioni di euro che i carabinieri del comando provinciale di Bari hanno sequestrato ad un imprenditore barese attivo nel settore del gioco d'azzardo, Matteo Fornelli. Le indagini dei carabinieri del Reparto operativo, hanno consentito di dimostrare che il patrimonio accumulato dall'imprenditore, già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza, è stato realizzato attraverso il reimpiego di proventi derivanti da attività illecite; in particolare è stato dimostrato che l'imprenditore, dopo che nel 2003 era stato condannato per "associazione per delinquere finalizzata alle estorsioni poiché d'accordo con esponenti criminali di rilievo, con il ricorso al metodo della sopraffazione e della violenza, aveva imposto la fornitura degli apparati tecnici.