Venerdì, 6 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Comune di Bari acquisisce Teatro Margherita ed ex mercato del pesce

Agenzia del Demanio e Comune di Bari si sono impegnati in una permuta che favorisca utilizzo degli immobili

Pubblicato in Cronaca Sviluppo il 10/12/2014 da Redazione
La giunta comunale ha approvato il protocollo d’intesa che nei prossimi giorni sarà siglato dal sindaco Decaro in rappresentanza del Comune di Bari con l’Agenzia del Demanio e il Ministero dei beni culturali per l’acquisizione al patrimonio comunale del Teatro Margherita e dell’immobile dell'ex Mercato del pesce. Nell’ottica della promozione di accordi e intese con gli enti territoriali per la valorizzazione del patrimonio pubblico, l’Agenzia del Demanio e il Comune di Bari si sono impegnati reciprocamente nell’individuare i termini di una permuta che favorisca, attraverso un più consono utilizzo degli immobili siti su suolo comunale, lo sviluppo strategico e urbanistico della città e l’ottimizzazione di risorse attualmente impiegate dagli stessi enti per sostenere i canoni di locazioni passive dei rispettivi uffici e sedi operative.
Nello specifico, nel protocollo approvato, l’Agenzia del Demanio si impegna a valutare la cessione del Teatro Margherita e dell’immobile denominato ex mercato del Pesce alla proprietà comunale. Il Comune di Bari si impegna invece a cedere alla proprietà dello Stato, per mezzo dell’Agenzia del Demanio, il compendio “Cittadella della Cultura”, dove attualmente sono allocati l’archivio di stato e la Biblioteca nazionale e tre capannoni oltre un piccolo fabbricato denominato ex Macello. Le parti saranno impegnate nelle prossime settimane nella costituzione di un tavolo tecnico che definirà le modalità operative della permuta.
“Questo è solo l’inizio di un percorso - ha dichiarato l’assessore Brandi -. Con i rappresentanti dell’Agenzia del Demanio abbiamo individuato la possibilità di inserire ulteriori immobili in successivi protocolli di permuta in modo da permettere ad entrambi gli enti di valorizzare il patrimonio pubblico e abbattere, laddove possibile, i canoni di locazione attualmente sostenuti. Nei prossimi giorni il sindaco incontrerà i rappresentanti del Ministero dei Beni culturali per definire i termini della permuta e poi presentare l’atto d’intesa alla valutazione del consiglio comunale” .
Ai sensi della L.133 del 2013 sul federalismo demaniale, la giunta ha approvato inoltre l’acquisizione al patrimonio comunale dell’intera area su cui sorge la Pineta di San Francesco, pure di proprietà del Demanio.