Lunedì, 23 Settembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Cerignola: disprezzato dalla famiglia perché omosessuale, 40enne si suicida

La vittima si chiamava Antonio Intellicato, quattro anni fa fu accoltellato dal fratello per il suo orientamento sessuale

Pubblicato in Cronaca il 10/07/2015 da Redazione
La famiglia non riusciva ad accettare la sua omosessualità, così si è tolto la vita. Una triste storia quella di Antonio Intellicato, 40enne di Cerignola conosciuto come ‘Tonino’, che ieri è morto dopo aver ingerito un cocktail di farmaci. L’uomo era ormai alle corde con la sua famiglia, che lo disprezzava per il suo orientamento sessuale. Quattro anni fa il 40enne fu anche accoltellato dal fratello minore, secondo il quale la sua omosessualità rendeva la vita difficile a tutta la famiglia.
L’episodio arriva qualche giorno dopo la grande festa del Puglia Pride a Foggia, dove più di 3mila partecipanti hanno sfilato per difendere i diritti degli omosessuali.
L’associazione foggiana Changes si è espressa sull’accaduto: “Non lasciamo che dopo l’arcobaleno del Pride, del fiume gioioso che ha invaso le strade di Foggia meno di una settimana fa, torni il buio della solitudine. Dobbiamo accendere i riflettori sulla zona d’ombra del nostro vivere sociale, quelle nelle quali, magari prendendo a pretesto una fede, si professa e si pratica discriminazione nei confronti di altri esseri umani”.

loading...