Martedì, 22 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Marò, la polizia investigativa non vuole uscire dal processo

La risposta della Nia all'istanza di Girone e Latorre

Pubblicato in Cronaca il 10/03/2014 da Redazione
La Nia, la polizia investigativa indiana che secondo la difesa dei fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone avrebbe ritardato le indagini senza avere giurisdizione, ha presentato una richiesta alla Corte suprema di New Delhi, che sta esaminando un ricorso italiano, al fine di essere considerata "parte necessaria" nel caso. Lo scrive oggi il quotidiano The Indian Express. Dopo la decisione del governo indiano di rinunciare all'uso della legge per la repressione della pirateria (Sua Act) nel processo ai marò, ora i giudici stanno esaminando l'istanza presentata da Latorre e Girone che mira ad escludere la stessa Nia che ha loro avviso non puo' agire senza leggi speciali come il Sua Act.