Martedì, 19 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

ArcelorMittal, sciopero degli operai. Il premier Conte arriva a Taranto: 'Parlerò con tutti'

E' nato un botta e risposta con alcuni cittadini che gli chiedevano di chiudere l'impianto. "Dovete conoscere la situazione", gli ha detto un cittadino. "Sono qui per questo", ha risposto il presidente del Consiglio

Pubblicato in Cronaca il 08/11/2019 da Redazione

Sciopero unitario di 24 ore indetto da Fim, Fiom e Uilm nello stabilimento siderurgico di Taranto e negli altri siti del Gruppo ArcelorMittal. Allo stabilimento è arrivato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dove incontrerà i dipendenti accompagnato da alcuni dirigenti del siderurgico. Ressa al suo arrivo: "Parlerò con tutti ma con calma", ha detto Conte al suo arrivo davanti ai cancelli dell'ex Ilva, dove era atteso da molti cittadini ed operai.

E' nato un botta e risposta con alcuni cittadini che gli chiedevano di chiudere l'impianto. "Dovete conoscere la situazione", gli ha detto un cittadino. "Sono qui per questo", ha risposto.

E' una folla composta da ambientalisti, operai e abitanti del quartiere Tamburi quella che all'arrivo del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, preme per parlargli. Il premier a molti di loro chiede: "cosa volete, la riconversione?". Ma il gruppo che lo assedia all'esterno prima che possa entrare dagli operai ha una parola d'ordine: chiusura. Solo qualcuno accenna alla possibilità di una riconversione, impiegando per questo gli operai per la bonifica. Conte rivendica attenzione all'ambiente: "stiamo lavorando tanto per l'energia pulita".