Mercoledì, 23 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Regione Puglia approva ddl su batterio ulivi

Sara' vietato per almeno 15 anni il mutamento della destinazione urbanistica e agricola

Pubblicato in Cronaca il 08/09/2014 da Redazione
La IV Commissione del Consiglio regionale della Puglia ha approvato all'unanimita' il disegno di legge che prevede misure di tutela delle aree colpite dal batterio degli ulivi, diffuso nella provincia di Lecce, noto come 'xylella fastidiosa'. Si tratta di norme che tendono ad evitare che "possano essere snaturate - si legge in una nota - situazioni che rappresentano per la Puglia un brand come l'olivo e l'olivicoltura, che possano essere rimosse condizioni del paesaggio che hanno valore identitario e che possano essere attivati tentativi di speculazione sulle aree infette colpite". Sara' vietato, infatti, per almeno 15 anni, il mutamento della destinazione urbanistica e agricola, dei suoli in cui vi sono ulivi dichiarati monumentali. Non sara' possibile quindi cementificare in quelle aree dove saranno necessari interventi di espianto a causa dell'infezione. Una scelta "resa necessaria dal timore che la necessita' di abbattere le piante infette, possa determinare l'attivazione di espedienti che porterebbero alla diffusione della malattia per raggiungere scopi speculativi al fine di utilizzare ampie zone a scopi diversi da quelli agricoli - hanno spiegato gli assessori all'Agricoltura Fabrizio Nardoni e al territorio Angela Barbanente.
"Tutte le organizzazioni di categoria presenti alle audizioni in Commissione - conclude la nota - hanno espresso apprezzamento per il lavoro svolto da Governo regionale per arginare questo fenomeno chiedendo massima allerta, con una particolare attenzione al danno economico che tutta questa vicenda sta determinando".