Venerdì, 22 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Lecce: atti osceni o nudo artistico? Il giudice preliminare deciderà le sorti di un fotografo e un'attrice

Piero Marsili Libelli fotografò Cinzia Carrea nuda in una stazione ferroviaria. Il macchinista e il capotreno denunciarono l'accaduto

Pubblicato in Cronaca il 08/06/2015 da Redazione
Un incidente di percorso per il fotografo di fama internazionale Piero Marsili Libelli, che da due anni gira per il Salento per dare un tocco di originalità alle sue foto. L’uomo è stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico insieme alla protagonista degli scatti del primo aprile dell’anno scorso, l’attrice Cinzia Carrea. Libelli aveva pensato ad una scena ben precisa per il suo scatto fotografico: una donna nuda con un trolley che scende dal treno, mentre due madri attendono l’arrivo dei figli. L’attrice avrebbe tolto l’accappatoio all’arrivo della littorina del sud-est che transitava lungo la Maglie-Otranto, nella stazione ferroviaria di Cannole. Il macchinista e il capo treno però notarono la donna completamente svestita e denunciarono l’accaduto. “Sì, è vero, forse avrei dovuto chiedere qualche autorizzazione, ma lasciai perdere quando mi dissero che nel pomeriggio, a quell’ora, la stazione era sempre deserta e la littorina pressocchè vuota”, si è difeso il fotografo.
La foto non è stata diffusa perché Libelli non sarebbe stato soddisfatto dalla resa della luce.
Sarà il giudice per l’udienza preliminare a decidere se sarà necessario un processo per giudicare i due artisti. Bisognerà chiarire se quel nudo abbia “offeso il pudore”, oppure se sia stato un semplice nudo artistico.