Mercoledì, 23 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Anziano ucciso a bastonate sull'uscio di casa: confessa l'uomo di 33 anni fermato ieri

L'anziano colpito con un coltello e con il manico di una scopa. L'omicidio in seguito ad un tentativo di rapina

Pubblicato in Cronaca il 08/02/2015 da Redazione
Ha confessato l'uomo fermato ieri per l'omicidio del pensionato di 69 anni che si è verificato a Martina Franca. Il delitto sarebbe sfociato in seguito ad un tentativo di rapina. La vittima, Martino Aquaro, avrebbe reagito e l'aggressore, Angelo Semeraro sempre di Martina, lo avrebbe prima colpito prima con un coltello e poi finito a bastonate.
Dopo un lungo interrogatorio, Semeraro ha raccontato come sono andate le cose.
Aquaro ha scoperto il giovane mentre tentava di rubare nella propria villa, in via Madonna Piccola, e, nel tentativo di fermarlo, ne sarebbe nato un litigio poi sfociato in una colluttazione. Alla fine il rapinatore ha ucciso l'anziano colpendolo con violenza al capo, al volto e alle spalle, prima a mani nude, poi con un bastone di una scopa.
Ha confessato l'uomo fermato ieri per l'omicidio del pensionato di 69 anni che si è verificato a Martina Franca. Il delitto sarebbe sfociato in seguito ad un tentativo di rapina. La vittima, Martino Aquaro, avrebbe reagito e l'aggressore, Angelo Semeraro sempre di Martina, lo avrebbe prima colpito con il coltello, poi finito a bastonate.
Dopo il fermo, Semeraro ha raccontato durante un lungo interrogatorio, come sono andate le cose.