Mercoledì, 16 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Arresto presunto terrorista iracheno a Bari, Noi con Salvini: 'Lo Stato ripulisca la città, occorre mobilitarsi subito'

Il coordinatore regionale del partito, Rossano Sasso: 'Servono uomini, mezzi e uno stop all’immigrazione clandestina'

Pubblicato in Cronaca il 07/12/2015 da Redazione

Il partito ‘Noi con Salvini’ è intervenuto dopo l’arresto da parte degli agenti della Digos di Majid Muhamad, iracheno accusato di associazione con finalità di terrorismo anche internazionale  e assistenza agli associati. L’uomo farebbe parte della cellula terroristica “Ansar Al Islam” e avrebbe fornito alloggio e documenti a stranieri irregolari.

“Incredibile quello che è accaduto a Bari – comincia  la nota - , dove un iracheno con 10 anni di carcere alle spalle, una volta trasferito nel Cie di Bari era riuscito a vincere un ricorso e ad ottenere il permesso di restare in Italia come un profugo qualunque; questo signore stando a quanto dichiarato dalla procura di Bari, forniva nella nostra città supporto ai terroristi internazionali che da Bari transitavano, e formava nuovi adepti in uno dei kebab che aveva aperto in centro”.

Per Rossano Sasso coordinatore regionale di Noi con Salvini “ è un fatto gravissimo, la dimostrazione che l’accoglienza senza se e senza ma va fermata immediatamente, e bisogna ulteriormente rafforzare la prevenzione nella nostra città; assurdo poi come lo Stato debba arrestare un terrorista che dopo 10 anni di carcere era riuscito a convincere dei giudici, e quindi lo stesso Stato, a non essere espulso e a godere dell’asilo politico nel nostro Paese”.

“Bari – prosegue Sasso - ormai è una città che riveste un ruolo fondamentale, di passaggio, di supporto logistico e di proselitismo per i terroristi ed i fanatici islamici e noi, pur apprezzando il lavoro svolto da Procura e da forze dell’ordine, chiediamo al ministro Alfano di potenziare mezzi ed organici, vogliamo una lente di ingrandimento sui numerosi appartamenti dati in affitto(al rione Libertà di Bari) agli stranieri, e sui numerosi locali aperti nello stesso quartiere da parte degli stessi.

Questi sono gli effetti di politiche favorevoli all’immigrazione clandestina tanto volute dal pd e dal m5s – conclude Sasso – contro cui il movimento politico Noi con Salvini si è sempre scagliato; prendano coscienza quelli che vorrebbero Bari come una città invasa dai clandestini, che siamo in guerra e che dobbiamo difendere i nostri cittadini dall’odio di chi ci considera esseri inferiori ed indefeli”

“Altro che accogliere letteralmente i clandestini in casa nostra come chiedeva qualche mese fa il sindaco Decaro ai Baresi – conclude il comunicato - , qui dobbiamo chiedere ai nostri concittadini di tenere gli occhi aperti e sperare che in città arrivino più agenti ed investigatori”.