Mercoledì, 2 Dicembre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Traffico di clandestini, due somali arrestati: si nascondevano in Germania e nel Nord Italia

I due erano sfuggiti al bltiz degli agenti della polizia di Bari effettuato lo scorso 10 maggio

Pubblicato in Cronaca il 07/06/2017 da Redazione

Gli agenti della polizia di Bari hanno arrestato due dei quindici trafficanti di clandestini con le accuse di associazione per delinquere finalizzata alla permanenza illegale di clandestini nel territorio italiano e al successivo ingresso in paesi esteri, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina a scopo di lucro, uso di documentazione falsa, corruzione di incaricato di pubblico servizio, falso ideologico in atto pubblico ed indebito uso di canali finanziari.

Abdirahman Ilmi Barkhad, di 32 anni, e Abdelkader Jamia, di 34 anni, erano sfuggiti al blitz degli agenti effettuato lo scorso 10 maggio.

Il 32enne è stato rintracciato dagli agenti della Questura di Bari in un piccolo paese nelle vicinanze di Francoforte dove, con la collaborazione delle autorità di polizia tedesche, è stato arrestato in esecuzione del mandato d’arresto europeo emesso a Bari. Il ragazzo si occupava di fornire assistenza logistica ai migranti in transito che avevano pagato le somme di danaro necessarie per proseguire i loro viaggi verso gli Stati del nord Europa.
Il 34enne invece è stato individuato a Torino. Secondo le investigazioni, il ragazzo si sarebbe distinto con ruoli verticistici in seno all’associazione capeggiata da Hussein Ismailolhaye: lo avrebbe supportato nella gestione delle banche ‘on line’ illecite in cui confluivano le somme pagate dai parenti dei migranti somali per finanziare i viaggi di questi ultimi verso le destinazioni finali.