Lunedì, 18 Ottobre 2021 - Ore
Facciamo Notizie

Cadavere ritrovato in un fusto a Gallipoli, l'autopsia: 'Ucciso da numerosi colpi alla testa'

La pista seguita dagli inquirenti porterebbe a Khalid Lagraidi, marocchino di 41 anni scomparso lo scorso 23 giugno

Pubblicato in Cronaca il 07/02/2017 da Redazione

Proseguono le indagini sul cadavere di un uomo rinvenuto in un fusto alla periferia di Gallipoli lo scorso 31 gennaio. I dati forniti dall’autopsia hanno accertato che la vittima è stata uccisa con diversi colpi alla testa che gli hanno provocato la frattura del cranio

Il dato diagnostico si aggiunge a quelli emersi ieri dalla Tac, che ha evidenziato segni profondi sulla gola compatibili con un pezzo di corda trovata all'interno del fusto e servita forse per immobilizzare la vittima, sfigurata poi con l'acido.

La pista seguita dagli inquirenti porterebbe a Khalid Lagraidi, marocchino di 41 anni scomparso lo scorso 23 giugno.

Un’ulteriore conferma è arrivata dalla figlia del pentito Marco Barba, interrogata il due febbraio scorso: la donna ha spiegato agli inquirenti che l’omicidio è stato commesso dal padre. 



loading...