Domenica, 17 Febbraio 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Consumano yogurt al bar, 4 persone restano intossicate. Una è in coma farmacologico

E' accaduto a Bari il pomeriggio del 31 ottobre scorso in un bar del quartiere San Pasquale

Pubblicato in Cronaca il 05/11/2013 da C.F.

E’ stata davvero una brutta avventura quella vissuta da quattro amici che, dopo aver consumato uno yogurt artigianale in un bar del quartiere San Pasquale di Bari sono stati così male tanto da essere ricoverati. Uno di loro in particolare, una donna, di 40 anni, impiegata alla Coop, è ricoverata nel reparto di Rianimazione del Policlinico in coma farmacologico. È stata colpita da un attacco cardiaco. I carabinieri del Nas e l’Osservatorio epidemiologico regionale stanno compiendo accertamenti specifici per risalire alle cause del malore che al momento sembra essere riconducibile allo yogurt, anche se i carabinieri non escludono altre possibilità.

La donna ricoverata in prognosi riservata ha avuto i primi malori (vomito, dissenteria e febbre) nella notte di giovedì e la mattina del venerdì è svenuta a causa di un arresto cardiocircolatorio. È rimasta priva di sensi fino all’arrivo dei soccorritori del 118 che prima l’hanno rianimata e poi portata immediatamente in ospedale. Anche il suo compagno è stato male per tutta la notte, così come l’altra coppia di amici. I loro sintomi fortunatamente sono durati solo qualche ora. Ora stanno tutti bene.

Una quinta persona che era al tavolo con loro e che sarebbe stata servita dopo di loro invece, non ha avuto nessun problema. Il sospetto è che il suo yogurt fosse di una partita diversa.

 

I militari del Nas, dopo la segnalazione del Policlinico e dell’Asl, hanno effettuato un sopralluogo nel bar dove il gruppo di amici ha trascorso il pomeriggio del 31 ottobre per verifcare le condizioni igienico-sanitarie del laboratorio e della struttura, prelevando alcuni campioni. I risultati degli esami saranno poi incrociati con quelli delle analisi a cui sono stati sottoposti i ragazzi. In questo modo si dovrebbe arrivare alla risposta definitiva sulla causa che ha provocato l’intossicazione.

 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet