Martedì, 15 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Mafia Capitale, arrestati quattro pugliesi: gestivano la cooperativa 'La Cascina'

I dirigenti della cooperativa avrebbero corrotto il faccendiere Odevaine per vincere l'assegnazione degli appalti

Pubblicato in Cronaca il 05/06/2015 da Redazione
Sono 44 gli arresti effettuati nel secondo capitolo dell’inchiesta ‘Mondo di Mezzo’ dai carabinieri del Ros. In manette sono finiti i membri dell’organizzazione criminale che gestiva il business dei flussi migratori e della gestione dei campi di accoglienza per i profughi. Tra gli arrestati ci sono personaggi di spicco nella cooperativa ‘La Cascina’, come il barese Salvatore Menolascina ed i salentini Carmelo Parabita, Domenico Cammissa e Francesco Ferrara. Per quest’ultimo è stato disposto il carcere, mentre nei confronti degli altri tre sono scattati i domiciliari. Secondo l’accusa, i dirigenti della cooperativa avrebbero corrotto il faccendiere Odevaine per far sì che i migranti fossero assegnati alle strutture della cooperativa. Avrebbe inoltre fatto pressioni finalizzate a far aprire i centri per immigrati in luoghi graditi alla cooperativa e concordato con i manager il contenuto degli stessi bandi di gara, che venivano poi predisposti in modo da garantire l’attribuzione di un punteggio elevato alla stessa La Cascina. La sede della cooperativa è stata perquisita.