Mercoledì, 15 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Rifiuti ingombranti, il Comune di Bari presenta contestazione all'Amiu. E a far pulizia ci pensa il sindaco. Guarda il video

L'azienda ha risposto che dalla prossima settimana sarà rafforzato il servizio su prenotazione attraverso il potenziamento dei giri di raccolta

Pubblicato in Cronaca il 05/05/2016 da Redazione

Il Comune di Bari ha inviato all'Amiu una contestazione formale relativa al servizio di ritiro e raccolta degli ingombranti che negli ultimi mesi ha registrato numerose anomalie, come segnalato frequentemente dai cittadini e da diversi organi di stampa.

Trattandosi di uno degli obiettivi più volte richiamati dall' amministrazione comunale, nella nota si invita l'azienda di igiene urbana a sottoporre al Comune una proposta strutturata di miglioramento del servizio e ad adottare nell'immediato ogni possibile azione correttiva al fine di garantire la regolare esecuzione del contratto di servizio (Sezione 9B).

“Dopo tutte le vostre segnalazioni – ha dichiarato il sindaco Decaro in un post su Facebook -  ho fatto una formale contestazione all'Amiu perché il servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti non funziona . Io ho chiesto all'azienda di aumentare le ore in cui si fa la raccolta, con due turni pomeridiani in più, di migliorare il servizio di prenotazione che ad oggi non è affidabile e di permettere il conferimento dei rifiuti ingombranti presso i centri di conferimento fino a 10 pezzi. 
Questo però non cancella il comportamento dei tanti incivili che abbandonano in maniera selvaggia qualsiasi tipo di oggetto per strada: dal 2013 ad oggi la quantità di ingombranti raccolta è aumentata a dismisura, passando dal 2013 al 2015 da 2.264 ton/anno a 4.411ton/anno (con un incremento del 255% della media giornaliera) e dai dati raccolti dall'Amiu solo il 20% degli ingombranti viene conferito attraverso il servizio di prenotazione, circa il 40% viene portato direttamente nei centri di conferimento, mentre il restante 40% è frutto dell’abbandono selvaggio per strada.
Infine ho chiesto alla Polizia Municipale di aumentare i controlli utilizzando anche telecamere mobili ed essere inflessibile con le sanzioni”.

L'Amiu ha fornito in giornata un primo riscontro alle richieste del sindaco, assicurando che dalla prossima settimana sarà rafforzato il servizio su prenotazione attraverso il potenziamento dei giri di raccolta e che sarà istituito un nuovo turno pomeridiano di 4 ore due giorni alla settimana in aggiunta ai turni quotidiani di 6 ore previsti in mattinata. Presso i centri di raccolta sarà inoltre possibile conferire fino a 10 ingombranti rispetto ai 3 attuali, con l'attribuzione di punti nell'ambito dell'iniziativa "Chi differenzia, ci guadagna".

L'amministrazione comunale si impegna a mettere in campo azioni di verifica costante di tali impegni.