Martedì, 25 Giugno 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Processo Standard & Poor's: il Ministero dell'Economia assente in aula

Il Mef pagò 2,5 miliardi di euro a Morgan Stanley

Pubblicato in Cronaca Politica il 05/03/2015 da Redazione
Fa discutere la decisione presa dal Ministro dell’Economia e delle Finanze nell'ambito del processo a sei membri della società Standard & Poor’s e Fitch, in corso al Tribunale di Trani. Durante la seconda udienza, svoltasi stamane, il ministero non si è costituito né parte civile né persona offesa. Il processo riguarda delle presunte manipolazioni del mercato da parte della società di rating. La decisione del Mef suscita accese polemiche politiche, anche perché in base agli ultimi atti depositati risulta che proprio il Ministero sia stato danneggiato dalle manovre economiche della società in questione. Dopo il declassamento del rating dall’Italia deciso da S&P, nel 2011, il Mef pagò a Morgan Stanley 2,5 miliardi di euro così come era previsto da una clausola del contratto di finanziamento della banca d’affari statunitense.

loading...