Giovedì, 17 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, scoperti con 25 chili di datteri di mare: quattro denunce

I datteri sono stati distrutti e gettati in mare

Pubblicato in Cronaca il 04/10/2019 da Redazione

La guardia costiera di Bari ha scoperto in flagranza di reato un gruppo di pescatori di frodo mentre erano intenti nel rimuovere dagli scogli di Polignano i datteri di mare: beccati con 25 chili di prodotto ittico che è stato sequestrato. Denunciati i responsabili, mentre i datteri (come mostrano le immagini) sono stati distrutti e gettati in mare.

La pesca del dattero di mare (lithophaga lithophaga) è molto invasiva, dal momento che per l’estrazione di piccole quantità di questo mollusco è necessario distruggere ampi tratti di fondale roccioso con l’utilizzo di martelli e pinze, compromettendo irreparabilmente l’habitat marino di quelle zone costiere.

La pesca del dattero di mare è vietata in Italia dal 1998 e dal 2006 in tutta l’Unione Europea. Vista la dannosità di questa pesca illegale, e al fine di garantire la tutela di un bene prezioso come il mare con le sue biodiversità, la Guardia Costiera di Bari intensificherà nei prossimi giorni l’attività di vigilanza e controllo.