Giovedì, 25 Aprile 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

In Salento controlli serrati in discoteche e locali, ma gli imprenditori non ci stanno: 'Bisogna lottare contro l'abusivismo'

Secondo la Aduc la chiusura del Cocoricò non serve a combattere il fenomeno della droga: 'Serve una task force composita'

Pubblicato in Cronaca il 04/08/2015 da Redazione
Dopo la chiusura del Cocoricò, la famosa discoteca di Rimini dove un ragazzo di 15 anni è morto dopo aver assunto dell’ Ecstasy, anche le discoteche salentine saranno sotto l’occhio attento delle forze dell’ordine. Da Roma arrivano ordini ben precisi: chiusura di immediata dei locali do fronte a irregolarità, proprio come è successo con la discoteca emiliana.
Gli imprenditori salentini però non ci stanno e contestano la scelta da parte della questura di chiudere un locale notturno per fermare lo spaccio di droga: “Oltre che un abuso di potere – dichiarano dall’associazione Aduc (Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori) – quanto deciso dalla questura di Riccione crea ulteriori danni perché non mette freno al fenomeno che ha portato alla morte del 16enne: discoteca chiusa? Vado a impasticcarmi in un altro locale”. In questo modo l’unico fenomeno che non diminuisce è proprio lo spaccio di droga, che avviene anche fuori dai locali della movida. In Salento la situazione è fuori controllo: “Abbiamo prove di furgoni bianchi attrezzati con frigo all’interno e che vendono alcolici e superalcolici a un euro. Questa è la situazione a Gallipoli, dove forse qualcuno sta aspettando il morto per intervenire”, dichiara Mauro Della Valle, Federbalneari. Per impedire che tutto questo accada è necessaria una task force composita sul territorio.
L’aumento dei controlli, però, deve essere accompagnato dai rinforzi delle forze dell’ordine, per evitare episodi violenti come l’aggressione a cinque vigili urbani impegnati in controlli delle attività abusive.
Rischieranno i sigilli anche quei locali che somministrano alcool ai minori e che non rispettano gli orari di chiusura. Il Salento si prepara ad accogliere i turisti, senza però rinunciare ai controlli che mantengano la città in sicurezza.

loading...