Domenica, 17 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Soldi per insabbiare le prove dell'indagine: il finanziere barese contesta le accuse

Gerardo Leone, ufficiale della Gdf accusato di tentata concussione e rivelazione dei segreti d'ufficio, ha raccontato la sua versione

Pubblicato in Cronaca il 04/07/2015 da Redazione
Il maresciallo della Guardia di Finanza, Gerardo Leone, si è difeso davanti al gip del Tribunale di Bari dalle accuse di tentata concussione e rivelazione di segreti d’ufficio. L’ufficiale ha dichiarato di aver rifiutato i soldi offerti da Alessandro Cataldo, marito dell’esponente Pd Anita Maurodinoia, per insabbiare le prove che li vedevano coinvolti in una indagine sulla Provincia. In sostanza, secondo la versione di Leone, sarebbe stato Cataldo a cercare di corromperlo, mentre l’accusa sostiene il contrario. Intanto questa mattina il difensore di Anita Maurodinoia ha presentato in Procura un’istanza formale per ottenere informazioni sul procedimento penale nei confronti della sua assistita.