Sabato, 20 Luglio 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Dichiarava reddito minimo ma viveva in una villa con piscina: sequestro dei carabinieri

Beni per un milione di euro sottoposti a sequestro preventivo e riconducibili ad Alessandro Di Bari, 41enne andriese coinvolto in un'inchiesta per spaccio

Pubblicato in Cronaca il 04/07/2015 da Redazione
Dichiarava allo Stato uno stipendio da miseria, eppure possedeva una villa con piscina. I carabinieri della compagnia di Andria hanno sequestrato beni per un milione di euro appartenenti ad Alessandro Di Bari, 41enne coinvolto in un procedimento penale per associazione a delinquere finalizzato allo spaccio di sostanze stupefacenti. L’ordinanza di sequestro preventivo è arrivata dopo che gli agenti hanno accertato la sproporzione tra i beni posseduti e il reddito dichiarato. Sotto sigilli una villa di lusso, arredi, impianti tecnologici, videosorveglianza e mobili di pregio con annesso terreno.

loading...