Lunedì, 9 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari: famiglia di immigrati fermata al porto, trasportava 134 chili di marijuana

I finanzieri hanno ispezionato l'auto, trovando un doppiofondo e la droga divisa in 251 panetti

Pubblicato in Cronaca il 03/11/2015 da Redazione

Sembrava una classica famiglia di immigrati, composta da marito, moglie e da due figliolette di 12 e 14 anni. In realtà, sotto la parvenza di “normalità”, un soggetto 55enne appena sbarcato da una motonave proveniente dall’Albania, stava accingendosi a lasciare l’area portuale barese a bordo di una “Chrysler - Grand Voyager” con targa inglese, trasportando circa 134 chilogrammi di “marijuana”.

E’ incappato però, nei minuziosi controlli eseguiti a contrasto dei traffici illeciti dai Finanzieri del Gruppo Bari che, insospettiti da un’anomala perdita di carburante, unitamente ai funzionari del Servizio Antifrode dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno sottoposto ad ispezione l’automezzo, rilevando la presenza di un doppiofondo su tutto il pianale, dove sono stati trovati ben 251 panetti di “marijuana” opportunamente sagomati a forma di sottili parallelepipedi.

Il corriere, nativo del Kossovo, di cittadinanza britannica, verosimilmente diretto nel Regno Unito, è stato tratto in arresto ed associato presso la Casa Circondariale di Bari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, cui dovrà rispondere del reato di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.