Lunedì, 1 Marzo 2021 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Taranto, spararono dodici colpi di pistola contro quattro tarantini: tre ragazzi baresi condannati a 20 e 16 anni

L'episodio risale al marzo 2014, una delle vittime passerà il resto della vita in carrozzina

Pubblicato in Cronaca il 03/09/2015 da Redazione
Inseguirono e spararono dodici colpi di pistola contro quattro tarantini a bordo di un auto, ferendo gravemente due di loro. Tre ragazzi baresi, originari del quartiere Japigia, sono stati condannati a 56 anni di carcere complessivi: 20 a Sergio Triggiani e Pietro Ripoli, 16 ad Antonio Ferruccio Marino. L’episodio risale al marzo 2014, quando i tre incontrarono un gruppo di ragazzi tarantini.
Una discussione per futili motivi degenera in un inseguimento: la macchina dei ragazzi baresi sperona più volte quella delle vittime, che sono costrette ad imboccare una strada senza uscita. Qui si scatena la furia omicida: Triggiani scarica un intero caricatore di calibro 7,65 contro l’auto. Undici dei dodici proiettili colpiscono i giovani, uno di loro passerà il resto della vita in carrozzina. I carabinieri di Taranto hanno lavorato senza sosta per circa sei mesi cercando di risalire ai responsabili. Sono state utilizzate le immagini delle telecamere di videosorveglianza incrociate con quelle delle videocamere di pompe di benzina e autovelox.
Pietro Ripoli è stato arrestato a Milano dopo un periodo di latitanza durato qualche mese, mentre Ferruccio Marino si era costruito un bunker nel sottoscala della sua abitazione.

loading...