Sabato, 11 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Inchiesta Escort: l'ex pm Laudati chiede di spostare il processo da Lecce a Perugia

La richiesta è stata presentata dall'avvocato difensore Andrea Castaldi

Pubblicato in Cronaca il 03/06/2015 da Redazione
Antonio Laudati, ex procuratore capo di Bari, ha presentato una richiesta tramite il suo legale avv. Andrea Castaldi per spostare dal Tribunale di Lecce a quello di Perugia il processo che lo vede imputato per abuso di ufficio e favoreggiamento nell’ambito delle indagini sul processo ‘Escort’. La richiesta è stata presentata perché Laudati ricopre oggi l’incarico di sostituto procuratore nazionale antimafia, “la cui competenza si sviluppa sull’intero territorio nazionale, dunque anche a Lecce”. La richiesta è stata fermamente rifiutata dal procuratore di Lecce, Cataldo Motta, che ha specificato come i reati imputati a Laudati sarebbero stati commessi durante il suo ruolo di magistrato a Bari. Oggi sono anche state depositate alcune conversazioni tra l’ex procuratore e due giornalisti di Panorama, nelle quali emerge la tesi di un complotto anti Berlusconi. I giudici hanno convocato una nuova udienza per il 15 luglio, nella quale si pronunceranno sull’acquisizione del materiale.
Le conversazioni sono state depositate nel processo civile d'appello che ha per protagonisti gli stessi giornalisti e come parte offesa la D'Addario. È stata proprio l’organizzatrice dei festini, nei giorni scorsi, a fare arrivare quegli atti anche alla Procura di Bari, presentando una querela per diffamazione nei confronti di Laudati.