Mercoledì, 23 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Il ministro Toninelli visita le Ferrovie Appulo Lucane: 'Azienda pubblica che funziona'

Il Ministro ha visitato quello che è il cuore operativo dell'Azienda, dove hanno sede le officine, le sale operative e la parte logistica

Pubblicato in Cronaca il 03/04/2019 da Redazione

"Vado via soddisfatto per aver visto una buona azienda pubblica che funziona e che risponde alle nostre aspettative. La vostra e la nostra è una sfida importante in questo territorio che ha grandi margini di crescita e Matera 2019 lo conferma. Continuate così, spero di tornare e vedere altri segni positivi in questa Azienda, segni fatti non solo di buoni numeri, ma anche di questo servizio di ottimo livello agli utenti". Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, nel corso della sua visita nella sede delle Ferrovie Appulo Lucane di Bari scalo. Accompagnato dal Presidente delle Fal, Avv. Rosario Almiento e dal Direttore Generale, Dott. Matteo Colamussi, il Ministro ha visitato quello che è il cuore operativo dell'Azienda, dove hanno sede le officine, le sale operative e la parte logistica. Vi lavorano giornalmente 150 persone e negli ultimi anni si è provveduto ad un notevole processo di ammodernamento tecnologico e di sicurezza, facendola diventare una vera e propria 'cittadella del trasporto' in cui è stata data la massima attenzione alla sostenibilità ambientale ed all'accessibilità. Il Ministro ha visitato la sala operativa, la stazione, le nuove officine ferroviaria ed automobilistica, ha incontrato i dipendenti e, nella Sala formazione, ha assistito alla proiezione di alcune slides illustrative dell'Azienda e dei principali cantieri in atto in Puglia e Basilicata.
Il Presidente, Rosario Almiento, ha detto: "Il Consiglio d'Amministrazione sta svolgendo il suo mandato nella migliore prassi di continuità della vita aziendale e dei buoni rapporti con le Regioni. Fal è soggetto attuatore di importantissime opere pubbliche, tutte in buono stato di avanzamento. Questo è il frutto del lavoro di grande collaborazione con la Direzione generale e con tutto il management e le maestranze. Siamo una squadra forte e coesa. Vogliamo far comprendere all'esterno che svolgiamo il nostro ruolo pubblico e istituzionale guardando solo all'interesse generale e al buon andamento della nostra Azienda pubblica. Continueremo così nel prossimo futuro per contribuire alla crescita del nostro territorio".

Il Direttore Generale, Matteo Colamussi, illustrando le slides ha annunciato che "il Bilancio 2018 di Fal si chiude con 2,2 milioni di euro di attivo, in linea con il trend degli ultimi anni e con una buona gestione che ha consentito di investire oltre 300 milioni di euro di fondi nazionali ed europei per rinnovare il parco mezzi, le stazioni e tutte le strutture aziendali all'insegna di innovazione, sostenibilità, accessibilità. Grande attenzione anche alla sicurezza (sulla linea Fal da dicembre 2017 è attivo il sistema di controllo marcia treno SSC-Train stop) ed ai servizi tecnologici agli utenti. Abbiamo lavorato con grande impegno anche per Matera 2019: entro fine anno realizzeremo 22 chilometri di raddoppio e 30 entro il 2022. A Matera abbiamo realizzato un terminal intermodale di interscambio auto-treno con 300 posti auto e 30 posti per bus turistici ed una nuova fermata ferroviaria che completa ed integra il nostro servizio metropolitano a Matera. Poi la stazione di Matera centrale – ha aggiunto -  progettata dall'architetto Stefano Boeri. Anche a Potenza stiamo completando un percorso metropolitano che prevede la realizzazione di tre sottopassi (uno già operativo) e di un terminal intermodale al Gallitello con un parcheggio da circa 200 posti auto. Stessa impostazione a Bari dove abbiamo ristrutturato la stazione del Policlinico situata a ridosso di un autosilo con circa 1500 posti auto e dove attiveremo un servizio park & train".

 Il Direttore Generale Colamussi ha poi consegnato al ministro una pennetta contenente le slides proiettate "E' il simbolo – ha detto - del nostro impegno con il Governo e i cittadini per completare tutte le opere e migliorare l'offerta di trasporto pubblico in Puglia e in Basilicata".