Lunedì, 15 Agosto 2022 - Ore
Buone notizie dalla Puglia

BARI - AL VIA IL PROGETTO S.A.L.E.

SPIAGGE APERTE LIBERE ED EQUE PER L’ACCOMPAGNAMENTO, IL SOSTEGNO E L’ACCOGLIENZA DELLE PERSONE CON DISABILITÀ E VULNERABILITÀ

Pubblicato in Cronaca il 02/08/2022 da Redazione
È attivo da qualche giorno, in via sperimentale, il progetto S.A.L.E. - Spiagge Aperte Libere ed Eque, promosso e finanziato dall’assessorato al Welfare con la collaborazione dell’associazione Gens Nova e la supervisione della ripartizione Infrastrutture,Viabilità e Opere Pubbliche. Si tratta di un servizio di accompagnamento, sostegno e accoglienza rivolto a cittadini con disabilità, anziani soli e persone con difficoltà motorie che si recano sulle spiagge cittadine. Nell’ambito del progetto è stata avviata la sperimentazione di una nuova sedia job galleggiante e di una passerella in poliestere mobile installate in questi giorni sulle spiagge di San Girolamo, e nei prossimi giorni anche a Pane e Pomodoro, per favorire l’accessibilità e la mobilità in acqua.
A facilitare l’utilizzo di questi dispositivi e sostenere quanti lo richiedono saranno tre squadre di volontari e operatori sociali che presteranno servizio sui lidi dal 1 agosto al 15 settembre, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 18, e il sabato dalle ore 9 alle 12.
A completamento dell’offerta è previsto anche un servizio di reperibilità di un medico/Oss a chiamata, ombrelloni SOS a rotazione per persone con disabilità che ne siano sprovviste, un’area lettura con l’allestimento di un corner di libri e per il book sharing promosso dalla rete di Bari Social Book, uno spazio dedicato ai cani accompagnatori di persone non vedenti e uno di accoglienza con distribuzione di bevande e sali minerali donati da Agorà salute (fino ad esaurimento delle scorte).
Le attività prevedono l’impiego di squadre di lavoro così composte:
- 3 volontari per ogni spiaggia a sostegno di quanti necessitano di aiuto
- 1 volontario per ogni spiaggia addetto alle attività di animazione
- servizio di reperibilità di un medico/Oss a chiamata. 
Tutti i volontari dell’associazione Gens Nova saranno riconoscibili da una maglietta azzurra riportante il logo e il nome del progetto.
“Il progetto S.A.L.E. è una delle azioni previste nell’ambito del programma cittadino estivo di contrasto e prevenzione alle solitudini - spiega l’assessora al Welfare -. Presidi attrezzati e squadre di volontari saranno a disposizione delle persone con disabilità o anziane o vulnerabili in modo da sostenerli durante la loro permanenza sulle spiagge pubbliche più frequentate della città, attraverso l’impiego di due nuove sedie job galleggianti e di passerelle leggere, amovibili, posizionate in tratti specifici condivisi con i tecnici della ripartizione Lavori pubblici. Adolescenti, giovani e medici volontari saranno coinvolti in un’esperienza di welfare di comunità in un’ottica di solidarietà e di sostegno reciproco. Al servizio di assistenza e accompagnamento, che in parte si realizzerà anche attraverso le veleggiate estive sull’imbarcazione confiscata alle mafie, si affiancheranno diverse iniziative di animazione che includono spazi attrezzati con libri, giochi e bacheche informative circa le azioni comunali a contrasto delle ondate di calore e, più in generale, sui servizi di welfare dedicati. In questo modo speriamo di contribuire alla costruzione di una città più accessibile e inclusiva.
Un ringraziamento speciale va a quanti - operatori, volontari e professionisti di ogni genere - continuano a lavorare al fianco dell’assessorato affinché, anche d’estate, nessuno si senta e resti solo”.
“È un grande onore per Gens Nova essere al fianco dell’assessorato al Welfare del Comune di Bari - ha aggiunto il presidente di Gens Nova Antonio Maria La Scala - nella quotidiana attività di assistenza ai cittadini ma soprattutto alle persone con disabilità, che ritengo indispensabile non far sentire mai soli”. 


loading...