Sabato, 21 Settembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Brindisi, mobilificio evade cinque milioni di euro: sequestro beni per 2,8 milioni

Oltre al sequestro sono stati posti i sigilli a 13 immobili, tra cui una villa, oltre al saldo attivo dei conti correnti e altre quote societarie

Pubblicato in Cronaca il 02/08/2019 da Redazione

La Guardia di Finanza di Brindisi ha eseguito un sequestro di beni e denaro per 2,8 milioni di euro nei confronti di due imprenditori del luogo, M.V., 65 anni, e S.M.L., 45, che già nel dicembre scorso erano stati accusati di estorsione e autoriciclaggio e sono attualmente indagati per dichiarazione dei redditi fraudolenta, occultamento delle scritture contabili obbligatorie e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

Dopo una verifica fiscale della società che amministrano, e che si occupa di vendita di mobili della casa, si è reso necessario il nuovo sequestro. Infatti dalle indagini è emersa una sistematica evasione delle imposte tramite un meccanismo consolidato di occultamento dei ricavi effettivi della società. La merce veniva ceduta a operatori commerciali del sud Italia, ma le cessioni erano documentate da bolle di accompagnamento che venivano sistematicamente distrutte quando la merce raggiungeva la destinazione senza aver subito controlli su strada. L'evasione è stata quantificata - tra il 2012 e il 2018 - in circa 5 milioni di euro.

Inoltre per gli anni 2018 e 2019 c'era stata un'evasione dell'Iva pari a 900mila euro. Oltre al sequestro sono stati posti i sigilli a 13 immobili, tra cui una villa, oltre al saldo attivo dei conti correnti e altre quote societarie.



loading...