Venerdì, 23 Agosto 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

La Puglia ospita China Insight 2019, siglato protocollo d'intesa

La Cina insieme a Russia e Stati Uniti rappresenta la nuova frontiera del turismo

Pubblicato in Cronaca il 02/05/2019 da Redazione

Per il secondo anno consecutivo, la Puglia, nell’ambito della decima edizione del BIF&ST 2019, ospita il “China Insight”, una due giorni di confronto e di scambio di buone pratiche con il mondo cinematografico culturale ed economico cinese, organizzata dall’Apulia Film Commission, con il patrocinio dell’Istituto Italiano di Cultura a Shanghai.

Nell’ambito di questa iniziativa, questa mattina è stato siglato un protocollo d’Intesa tra AFC e Gruppo Hengdian, il colosso cinese del settore dell’entertainment che ha creato vicino Shanghai, con circa 80 studi televisivi con palinsesto dedicato al turismo cinematografico, una vera e propria cittadella  del cinema, meta ogni anno di circa 17 milioni di visitatori/spettatori.

“Un buona pratica cinese” con la quale entrare in connessione, secondo il Presidente della Regione Puglia, affinché si possa approfondire e stringere sempre di più il legame tra turismo e cinema, italiano e cinese. Il gruppo Hengdian è un gruppo molto importante e la Regione Puglia è consapevole del privilegio che ha avuto nell’essere stata scelta come interlocutrice dal gruppo cinese. Ora, con la determinazione che gli imprenditori del cinema cinese hanno dimostrato di avere, occorre, secondo il suggerimento del Presidente, concretizzare e costruire iniziative da realizzare subito perché è molto importante che la Cina senta il nostro interesse.

Per l’assessore all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia, entrare in contatto con i 17 milioni di visitatori all’anno degli studios cinesi, significa poter comunicare l’identità della Puglia ad un numero molto importante di persone che, in questo modo, possono essere meglio fidelizzate. L’accordo di oggi segue quello dello scorso anno all’interno del quale c’era l’idea di costruire un rapporto e una relazione tra cinema e turismo. Comunicare attraverso il cinema con le persone. L’assessore ha poi confermato l’interesse a guardare all’esperienza cinese in questo campo, rafforzando ed evolvendo le attività dei cineporti.

La Cina insieme a Russia e Stati Uniti rappresenta la nuova frontiera del turismo. 

Nell’ambito del Piano Strategico di Aeroporti di Puglia, recentemente presentato ai più importanti stakeholder nazionali, lo sviluppo dei collegamenti sulle principali direttrici internazionali e intercontinentali costituisce uno degli elementi portanti, specie per quanto riguarda l’incremento dell’offerta per il Far East, gli Stati Uniti e la Cina.

Funzionale a questa strategia di grande attenzione al mercato Cinese e alle sue potenzialità è il Memorandum d’intesa che Aeroporti di Puglia ha sottoscritto  nello scorso mese di marzo - unico gestore aeroportuale italiano con riferimento ai collegamenti di linea punto a punto– con CITS (China International Travel Service).  Il documento  delinea le linee guida per l’implementazione del progetto “Italia Top Destination” che punta a diffondere e promuovere sul mercato Cinese,  nell’ottica di un turismo di qualità, la destinazione “Italia”.

Con il Memorandum, Aeroporti di Puglia e CITS si sono impegnate a dare ulteriore efficacia ai contenuti dello stesso,  attraverso lo sviluppo della promozione e del marketing idoneo a comunicare la “destinazione Puglia” sul mercato Cinese. 

Nel corso della tavola rotonda che si è svolta questa mattina nell’ambito di China Insight 2019, sono intervenuti tra gli altri, Simonetta Dellomonaco e Antonio Parente, rispettivamente Presidente e Direttore di Apulia Film Commission, Luca Scandale per Pugliapromozione, Antonio Vasile per Aeroporti di Puglia, Airaldo Piva, Presidente di Hengdian Group Europe, Yin Xu, Vice Presidente di Hengdian Group Holdings e Presidente del Comitato di “Hengdian Film & TV Festival of China”, Marco Bellezza, Consigliere Giuridico alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, che ha illustrato le opportunità che i nuovi accordi commerciali e culturali con la Cina offrono agli operatori italiani, Roberto Stabile Responsabile Sviluppo Internazionale ANICA e Coordinatore Desk Audiovisivi ICE, Armando Fumagalli, professore di Storia e linguaggi del cinema internazionale e direttore del Master in International Screenwriting and Production, presso l’Università Cattolica di Milano e infine  Xu Xiaoqin, Deputy General Manager di Hengdian World Studios e Direttore di “Hengdian Film & TV Festival of China”.



loading...