Lunedì, 23 Settembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Caso Laudati, oggi il Csm discute del "trasferimento"

Tutto si gioca su una manciata di voti

Pubblicato in Cronaca il 02/04/2014 da Redazione
Una giornata di fuoco quella di oggi al Csm per la decisione sul trasferimento dell'ex procuratore di Bari Antonio Laudati dopo che il Tar del Lazio ha annullato la delibera con la quale Palazzo dei Marescialli gli aveva negato l’assegnazione alla procura nazionale antimafia. Laudati aveva avanzato tale richiesta per evitare un trasferimento d’ufficio per incompatibilità, dopo essere stato accusato dalla procura di Lecce di aver rallentato le indagini sul processo escort.
Il plenum dovrà scegliere tra due proposte contrapposte: una approvata dalla maggioranza della terza Commissione che, condividendo la decisione del Tar, chiede di non impugnarla; l'altra, espressione della minoranza, che propone al contrario di incaricare l’Avvocatura dello Stato di presentare ricorso al Consiglio di Stato. Se in plenum i gruppi si esprimeranno così come hanno fatto i loro rappresentanti in Commissione, i due schieramenti disporrebbero di nove voti ciascuno. Dunque, tutto si gioca su una manciata di voti.


loading...