Giovedì, 25 Febbraio 2021 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Nove arresti a Bari, imponevano il pizzo per conto terzi (VIDEO)

L'indagine è partita dalla denuncia di un imprenditore gravemente minacciato

Pubblicato in Cronaca il 02/02/2015 da Redazione
Alcuni imprenditori baresi si sono rivolti ai clan per recuperare i loro crediti o per agevolare l’avvio di nuove attività, finendo invece nella morsa del racket. E’ quanto emerge dalle indagini del Comando provinciale dei carabinieri di Bari che dall’alba di oggi stanno conducendo un blitz che prevede l’esecuzione di nove ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. L'accusa è di estorsione aggravata in concorso. Otto persone si trovano in carcere e una agli arresti domiciliari. Le nove ordinanze di custodia cautelare sono state tutte eseguite.
Un imprenditore è finito infatti sotto inchiesta per aver inviato esponenti di un clan locale a riscuotere soldi da un suo collega il quale, nonostante fosse stato gravemente minacciato, ha trovato il coraggio di sporgere denuncia.


loading...