Martedì, 23 Aprile 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Brindisi, militari della Guardia Costiera scoprono scarico abusivo nella riserva marina di Torre Guaceto

Acqua di colore giallastro rinvenuta nel luogo di migrazione di specie faunistiche protette

Pubblicato in Ambiente il 30/01/2019 da Redazione

Uno scarico abusivo è stato localizzato dalla Guardia Costiera sul versante brindisino dell’Area marina protetta e Riserva naturale dello Stato di Torre Guaceto, ad Apani, e in piena zona di tutela integrale. L’area di circa un ettaro e mezzo è stata sottoposta a sequestro, e i reflui scaricati in mare sono stati oggetto di prelievi da parte di tecnici del dipartimento di Brindisi dell’Arpa. I risultati sono attesi a breve.

L’operazione è stata condotta all'interno della Riserva Naturale e dell’Area Marina Protetta di Torre Guaceto dal Nucleo operativo di Polizia ambientale della Direzione Marittima di Bari – Nucleo di Brindisi,  che sta anche procedendo all’identificazione compiuta dei responsabili, dal committente all’esecutore dei lavori abusivi

In particolare si è constatata la presenza di uno scarico a mare abusivo il quale tramite un sistema di collettamento consistente in un tubo in Pvc, avente un diametro di circa 15 centimetri, collegava senza soluzione di continuità una laguna-stagno naturale presente sul terreno in questione, e luogo di migrazione di specie faunistiche protette, con la ‘Zona C’ dell’Area Marina Protetta di Torre Guaceto, scaricando acqua di colore giallastro.



loading...