Martedì, 22 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Goletta Verde in Puglia per monitorare stato di salute del mare

Attivato il servizio Sos Goletta, tutti i cittadini potranno inviare le segnalazioni sulle criticità dei mari

Pubblicato in Ambiente il 26/06/2014 da Redazione
E' partito il servizio SOS GOLETTA. Protagonisti i cittadini che, attraverso le loro segnalazioni, contribuiranno a risolvere le criticità dei mari. Le segnalazioni, per essere utili ai fini del monitoraggio, devono riguardare scarichi di tipo civile e fognario, sostanze sospette in acqua o tratti di mare o di lago dal colore e dall’odore sgradevoli. Sul sito di Legambiente una pagina
dedicata - www.legambiente.it/golettaverde - consentirà a tutti i cittadini di inviare le segnalazioni delle criticità dei mari in maniera semplice e intuitiva. La pagina prevede l’invio di foto e di tutte le informazioni utili a individuare e valutare il punto segnalato, ai fini di una possibile verifica da parte dei biologi di Goletta Verde.
Le segnalazioni dei cittadini, inoltre, potranno pervenire anche tramite mail all'indirizzo SOSGOLETTA@LEGAMBIENTE.IT O VIA SMS O MMS AL 346.007.4114 oppure chiamando lo 06.862681 e saranno rese note anche alle Autorità preposte che potranno a loro volta verificare l’anomalia riscontrata dai bagnanti.
L’imbarcazione di Legambiente, salpata da Savona lo scorso 21 giugno, effettuerà il Tour 2014 lungo tutta la Penisola e sosterà in Puglia dal 24 al 28 luglio con tappe a Castro, Bari, Margherita di Savoia e Manfredonia. Anche questa estate le nostre coste verranno monitorate con i controlli a campione effettuati dai laboratori mobili di Legambiente per verificare lo stato di salute del mare a rischio per la presenza di scarichi fognari non depurati che finiscono direttamente nei fiumi, nei laghi o in mare. Per questo la Goletta Verde effettuerà un monitoraggio di 200 punti critici legati a problemi di depurazione. La storica imbarcazione, con il laboratorio mobile che la accompagna via terra, farà 32 tappe lungo la costa, svolgendo sui campioni d’acqua prelevati le analisi previste dalla legge e fornendo i risultati in tempo reale, ma si occuperà anche di consumo di suolo costiero e di trivellazioni offshore. Il giro si concluderà il 14 agosto in Friuli Venezia Giulia.