Martedì, 16 Luglio 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Nutrire il Mediterraneo attraverso la Conoscenza

Verso la Legacy di Expo Milano 2015, appuntamento a Roma

Pubblicato in Ambiente il 25/01/2015 da Redazione
Nutrire il Mediterraneo attraverso la Conoscenza. Verso la Legacy di Expo Milano 2015 è il titolo del workshop che si terrà a Roma, il 26 Gennaio p.v., ore 9.30, nella Sala Conferenze Internazionali del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI).
Obiettivi dell’evento sono presentare i risultati raggiunti dal programma Feeding Knowledge (FK) nei suoi tre anni di attività e condividere un Policy Paper in cui sono contenute alcune raccomandazioni chiave per la creazione di un efficace sistema della conoscenza sulla sicurezza alimentare nel Mediterraneo.
Il Programma Feeding Knowledge, promosso da Expo Milano 2015, è realizzato dal CIHEAM di Bari e dal Politecnico di Milano (METID).
Dal 2012 ad oggi, il Programma Feeding Knowledge ha contribuito a rafforzare la cooperazione mediterranea sulla condivisione della conoscenza per la sicurezza alimentare realizzando 5 white paper sulle priorità di ricerca per la sicurezza alimentare, 10 uffici locali (Local Point) in altrettanti Paesi del Mediterraneo, una banca dati on-line di circa 800 lavori di ricerca, una rete di oltre 2000 ricercatori, nonché 3400 organizzazioni registrate nella piattaforma collaborativa www.feedingknowledge.net che, nell’ambito di una Call internazionale, ha raccolto proposte e progetti di Buone Pratiche per lo sviluppo sostenibile provenienti da tutto il mondo.
FK intende contribuire agli sforzi internazionali volti a ridurre l'insicurezza alimentare nel Mediterraneo fornendo raccomandazioni concrete raccolte nel Policy Paper che, insieme con i risultati sopra elencati, farà parte dell’eredità di Expo Milano 2015.
Il messaggio chiave che il programma intende diffondere attraverso il Policy Paper è quanto sia importante creare un sistema della conoscenza sulla sicurezza alimentare nel Mediterraneo che copra l'intera filiera: dalla ricerca all’innovazione, dalla valutazione dei bisogni alla realizzazione e trasferimento di soluzioni di ricerca. Questo è possibile solo attraverso l'individuazione di strategie per lo sviluppo e la condivisione delle conoscenze, sostenute da metodi e strumenti appropriati.
Saranno questi gli argomenti centrali del dibattito al quale parteciperanno rappresentanti di istituzioni e organizzazioni italiane, internazionali e mediterranee. Interverranno, tra gli altri, per il MAE, il Ministro Plenipotenziario Giampaolo Cantini, direttore generale DGCS; per il CIHEAM il Segretario Generale, Cosimo Lacirignola, il delegato del Governo italiano, Gianni Bonini e Damiano Petruzzella dell’Istituto di Bari; per il MIPAAF, Graziella Romito della direzione generale dello sviluppo rurale; per Expo 2015 SpA, Filippo Ciantia e Paola Testori Coggi; per la Fondazione Politecnico di Milano, il direttore generale, Eugenio Gatti; per il Politecnico di Milano, Alice Perlini e Susanna Sancassani (METID); per l’Università di Bologna, Felice Adinolfi; per il Ministero dell’Agricoltura della Tunisia, Mohamed Ben Hamouda, direttore generale di INRAT (Institut National de la Recherche Agronomique de Tunisie) e di IRESA (Institution de Recherche et de l'Enseignement Supérieur Agricoles).
Concluderà i lavori il Senatore Andrea Olivero, vice ministro MIPAAF.

loading...