Venerdì, 25 Settembre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Il batterio Xylella avanza nonostante le eradicazioni: nuovo focolaio scoperto a Cerano

Il commissario contro i ricorsi al Tar: 'Non si vuole capire che questa perdita di tempo avvantaggia il batterio'

Pubblicato in Ambiente il 24/10/2015 da Redazione
La Xylella Fastidiosa continua ad espandersi nonostante i mille ulivi abbattuti nelle zone colpite dal piano Silletti bis. I ricercatori hanno trovato nuove piante infette a Cerano, in agro di Brindisi, a pochi chilometri dal focolaio della tenuta Tormaresca di San Pietro Vernotico.
Il commissario Silletti conferma l’avanzamento del batterio: “La Xylella va avanti e adesso dovremo riaggionare la cartografia e riperimetrare le aree – dichiara al Quotidiano di Puglia – non sarà facile andare avanti con queste misure, considerato che ogni volta i ricorsi ci bloccano. Non si vuole capire che questa perdita di tempo avvantaggia il batterio”.
Il Tar del Lazio ha infatti sospeso il provvedimento per molti terreni di Torchiarolo e Trepuzzi, dove i proprietari hanno presentato ricorso.
La prossima settimana intanto verranno abbattute le piante infette di Cellino San Marco.
Sembra che l’Ue abbia congelato la procedura d’infrazione verso l’Italia proprio per favorire l’eradicazione di più alberi.