Venerdì, 30 Ottobre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Festival della ruralità 2015: dalla qualità dell’ambiente alla qualità dei prodotti (VIDEO)

Al via la rassegna del 'BioDiverso per natura'

Pubblicato in Ambiente il 23/09/2015 da Chiara Curci
Qualità e tipicità dei prodotti. È questo l’obiettivo centrale su cui verterà la terza edizione del Festival della ruralità, presentato questa mattina nella sala stampa della presidenza della Regione Puglia.
La manifestazione passa attraverso la valorizzazione delle bellezze del territorio e ha come tema il “Biodiverso per natura - dalla qualità dell’ambiente alla qualità dei prodotti”.
«Ci sono diversi punti su cui lavoreremo, - ha spiegato Cesare Veronico, presidente del Parco dell’Alta Murgia - il primo è sicuramente nel rapporto con le aziende, il secondo è la valorizzazione dei prodotti tipici che da quest’anno potranno beneficiare del marchio del Parco. Nei nostri parchi si produce agricoltura biologica, si promuove il turismo sostenibile, si creano nuove professioni verdi e tutti gli indicatori economici relativi a queste voci sono in costante crescita, merito delle aziende che animano e costruiscono il territorio».
Dal 24 al 27 settembre la città di Bari, le piazze, le masserie del Parco nazionale dell’Alta Murgia ospiteranno un programma di appuntamenti dedicati al mondo dell’agricoltura e dell’enogastronomia, alla cultura del territorio, alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente e del paesaggio. Workshop, dibattiti, degustazioni di prodotti tipici, laboratori didattici, agro passeggiate ed eventi culturali animeranno il capoluogo pugliese e i comuni di Minervino Murge, Cassano Murge e Toritto con la presenza di numerosi ospiti illustri.
«Molte aziende - ha affermato l’assessore all’Assetto del Territorio e del Paesaggio - si stanno avvicinando al Bio, e questo è molto importante perché fa capire come la comunità stia cambiando atteggiamento. Ci si rende conto che avere la medaglia Bio è significativo per il territorio».
Il festival si aprirà domani 24 settembre in piazza Ferrarese a Bari con l’evento “Il Parco in piazza”, una iniziativa prodotta da Coldiretti Puglia e da Legambiente dove dalle 9 alle 21 sarà allestita una mostra mercato delle aziende agricole di Campagna Amica. A partire dalle 19, invece, il foyer del teatro Petruzzelli farà da sfondo all’incontro pubblico “I Parchi, tra turismo rurale e tutela della biodiversità: un patrimonio da difendere” dove interverranno Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia, Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente e Cesare Veronico.
«Siamo contenti - ha dichiarato Antonio Decaro, sindaco di Bari - che il festival inizi a Bari, crediamo sia importante mettere in evidenza il nostro paesaggio attraverso il parco dell’Alta Murgia e soprattutto parlare delle aziende e dei nostri prodotti».
Gli incontri dei giorni successivi si svolgeranno nel territorio del Parco: il 25 settembre a Minervino Murge nella masseria Barbera, il 26 settembre a Cassano Murge nell’agriturismo Murà e il 27 a Toritto nella fattoria della Mandorla.
«L’Italia - ha commentato Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia - è il primo paese in Europa che produce prodotti tipici certificati; purtroppo anche questo settore è toccato dalla criminalità organizzata. In questi giorni punteremo l’attenzione sugli ambasciatori del territorio e su tutte quelle aziende agricole che producono nel totale rispetto del patrimonio del loro territorio».
Durante la conferenza il presidente del Parco ha anche chiarito la questione sull’emergenza cinghiali: «Non si può parlare di emergenza cinghiali né nel parco e né in Puglia. Noi abbiamo due mila e novanta esemplari censiti nel parco, e non è un problema nostro ma regionale. Infatti siamo gli unici ad avere un piano di gestione che ci ha permesso di catturarne 403 in poco più di 60 giorni».
Il programma completo del festival è disponibile sul sito http://festivalruralità.parcoaltamurgia.it