Martedì, 15 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Trivelle, a breve altre due autorizzazioni tra Gallipoli e Santa Maria di Leuca

Il Movimento 5 Stelle sarà a Gallipoli con il tour itinerante 'Giù le mani dal nostro mare'

Pubblicato in Ambiente il 22/08/2015 da Redazione
La Puglia e i pugliesi si stanno battendo contro le trivellazioni, ma il governo continua ad autorizzare prospezioni petrolifere nelle aree marine a pochi chilometri dalle coste. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta del Mezzogiorno, ieri sono state pubblicate altre cinque richieste per sondare i fondali marini alla ricerca di idrocarburi: due di queste riguardano il litorale tra Gallipoli e Santa Maria di Leuca. Ora il colosso petrolifero Global Med LLC dovrà presentare osservazione al ministero dell’Ambiente entro il 19 ottobre prossimo.
Una situazione inaccettabile per i cittadini pugliesi, che protesteranno sulla spiaggia gallipolina della ‘Purità’. Il tour ‘Giù le mani dal nostro mare’ è organizzato dal Movimento 5 Stelle per sensibilizzare sul problema delle trivellazioni marine.
“Con questa catena umana – annunciano i sindaci del Capo di Leuca affiancati dai volontari di Italia nostra alla Gazzetta del Mezzogiorno - miriamo a informare ulteriormente i cittadini e i turisti, che in questi giorni sono ospiti del Salento, dei danni che le attività di ricerca petrolifera e di perforazione dei fondali possono determinare sull’habitat marino e sulle coste. La manifestazione – sottolineano - ha lo scopo di sollecitare il Governo a rivedere, attraverso i referendum, i programmi e i provvedimenti adottati in materia
Il rischio di scorgere piattaforme petrolifere a pochi chilometri dalle coste pugliesi si fa sempre più concreto: per questo motivo il governatore Michele Emiliano ha già impugnato le autorizzazioni di fronte al Tar.