Sabato, 31 Ottobre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Xylella, i tagli non si fermano: 1000 ulivi già abbattuti tra San Pietro Vernotico e la provincia di Lecce

A farne le spese l'azienda agricola 'Tormaresca', che ha subito l'eradicazione di circa 900 alberi dei quali solo 8 infetti

Pubblicato in Ambiente il 20/10/2015 da Redazione
Mille ulivi abbattuti tra San Pietro Vernotico e la provincia di Lecce nelle ultime 24 ore. Il piano Silletti bis prosegue senza sosta per contrastare il batterio Xylella Fastidiosa.
Ieri l’azienda agricola “Tormaresca” di San Pietro Vernotico ha scelto di adeguarsi volontariamente alle disposizioni del Piano Silletti bis. Sono 8 le piante infette ma, essendo collocata nella zona cuscinetto, verranno abbattuti anche gli alberi sani nel raggio di 100 metri. L’area è inaccessibile a chiunque se non su autorizzazione del proprietario, essendo un terreno privato, ma circa 15 persone si sono arrampicate sugli alberi per protestare contro i tagli.
Dopo San Pietro Vernotico, sarà la volta di Cellino San Marco, l’altro focolaio presente nell’area del brindisino. Appare più complessa la situazione di Torchiarolo, dove le proteste degli agricoltori continuano e impediscono le operazioni di eradicazione.
Intanto il tempo stringe: l’Europa discuterà la questione Xylella il 22 e 23 ottobre prossimo. A fine mese dovrebbe arrivare l’ispezione dei commissari che potrebbero avviare una procedura di infrazione verso l’Italia.