Sabato, 7 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Trani: chiuse le indagini sulla discarica che stava per esplodere, 21 indagati

L'impianto fu sequestrato il 15 gennaio scorso. Due ex sindaci, Giuseppe Tarantini e Luigi Riserbato, hanno ricevuto la notifica

Pubblicato in Ambiente il 19/12/2015 da Redazione
Foto di Andrialive.it

La Procura di Trani ha notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari a 21 persone, accusate a vario titolo di disastro ambientale, omissione in atti d'ufficio, emissioni in atmosfera non autorizzate, concorso in turbata libertà degli incanti, corruzione aggravata e gestione continuata di rifiuti in mancanza dell'Aia, l'Autorizzazione integrata ambientale. Le indagini si riferiscono alle condizioni disastrose in cui fu trovata la discarica di Trani il 15 gennaio scorso: dai cumuli di rifiuti fuoriuscivano grandi quantità di gas che potevano provocare un’esplosione.  

Tra gli indagati figurano Giuseppe Tarantini e Luigi Riserbato, ex sindaci della città.