Lunedì, 18 Marzo 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, ritrovate quattro tartarughe decapitate: 'Probabile rito legato alla superstizione'

La denuncia è arrivata dal WWF di Molfetta. Gianni Stea, assessore regionale all'ambiente: 'Siamo davanti a reati penali, confidiamo nell'operato delle forze dell'ordine'

Pubblicato in Ambiente il 18/02/2019 da Redazione

Quattro carcasse di tartarughe decapitate ritrovate in pochi giorni sulle spiagge baresi. I ritrovamenti sono avvenuti nel capoluogo pugliese, a Molfetta e a Trani. Sull’episodio, segnalato dal WWF di Molfetta, è intervenuto Gianni Stea, assessore regionale all’Ambiente: “Ricordo che si tratta di una specie protetta e ad altissimo rischio di estinzione e che ci troviamo davanti a reati penali – spiega in una nota -. Se corrispondono al vero le voci che si tratterebbe di riti messi in atto da pescatori e legati a insopportabili e arcaiche superstizioni sarebbe, se possibile, ancora più grave.

“Confido nell’operato delle forze dell’ordine e della magistratura affinché si possa fare luce sugli autori di questi barbari reati appellandomi anche alla stragrande maggioranza dei pescatori che affrontano il proprio mestiere con enorme spirito di sacrificio e con grande rispetto per l’ambiente marino, affinché collaborino con le autorità preposte. E annuncio che se il reato sarà accertato e i colpevoli individuati chiederò che la Regione possa costituirsi parte lesa”.



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet