Giovedì, 19 Settembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Xylella Fastidiosa: presentato il piano del commissario Silletti

Intanto il cantante Al Bano lancia una campagna contro l'eradicazione degli ulivi

Pubblicato in Ambiente il 17/03/2015 da Redazione
Sviluppi sulle strategie per combattere il batterio Xylella Fastidiosa. Giuseppe Silletti, commissario straordinario e capo della Guardia Forerstale, ha presentato un piano che dovrà essere approvato dal Dipartimento della protezione civile previa istruttoria di un comitato di monitoraggio costituito da Ministero, Regione Puglia e Protezione civile. Il piano prevede interventi poco invasivi fino ad aprile, con l’aratura delle erbe spontanee per eliminare l’insetto nella fase giovanile; poi si passerà all’utilizzo degli insetticidi. Intanto è comunque necessaria l’eradicazione delle piante infette, per cercare di limitare l’espansione del virus. Silletti ha spiegato che "il piano definisce una fascia di profilassi che abbraccia alcuni comuni del brindisino, del tarantino e della Provincia di Lecce; una fascia cuscinetto indenne dal parassita e una fascia di eradicazione lunga 50 chilometri e profonda 15 voluta dalla Comunità europea per garantire maggiore sicurezza. Il braccio operativo del Commissario sarà l’Arif che attuerà anche gli interventi sostitutivi nei campi abbandonati".
Intanto è partita una campagna contro l’eradicazione degli ulivi pugliesi. Fautori della protesta sono Al Bano Carrisi e lo scrittore Pino Aprile, autore della serie di libri dedicati ai ‘terroni’. I due hanno avuto l’idea della ‘guardiania’ durante un incontro e per ora sono già a quota 13 mila adesioni su Facebook.
«Considerando il fatto che ci sono 60 milioni di ulivi in Puglia, un terzo di tutti gli ulivi d'Italia, occorre trovare altrettanti “pugliesi”, di nascita, o solo di cuore e di desiderio. E sicuramente li troveremo», ha promesso Al Bano. Sono stati chiamati in prima linea il cantante dei Sud Sound System, Nandu Popu, ed il salentino Giuliano Sangiorgi, dei Negramaro. Ma non è da escludere che risponderanno all’appello Emma Marrone, Alessandra Amoroso, Ennio Capasa ed altri artisti pugliesi innamorati dei patriarchi grigio-argento. Continua intanto la raccolta fondi per la ricerca.

loading...