Sabato, 4 Dicembre 2021 - Ore
Facciamo Notizie

Camminata tra gli ulivi, a Carpino viaggio culturale attorno all'olio e alle sue emozioni

Trekking nei campi e degustazione di prodotti e formaggi tipici a Masseria Facenna

Pubblicato in Ambiente il 15/10/2021 da Redazione

Camminare circondati dal suggestivo paesaggio degli olivi, che in ogni parte d’Italia vestono le nostre colline,  è l’esperienza inedita e unica della Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi,  una iniziativa promossa il 24 ottobre 2021 dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio in 138 città, tra cui Carpino, nel cuore del Parco Nazionale del Gargano.

 

     La Camminata tra gli Olivi è un’occasione per ristabilire un legame tra i cittadini e la propria terra, un modo per far conoscere il paesaggio di una grande civiltà millenaria e per far scoprire ai tanti appassionati della cultura enogastronomica del nostro paese i territori di origine del prodotto attraverso gli alberi di olivo e gli uomini che lo custodiscono. In tutta la penisola l’ambiente rurale che contraddistingue la coltivazione dell’olivo ha caratteristiche comuni ma al contempo diverse a seconda della regione di appartenenza, l’iniziativa è quindi anche un modo attuale di promuovere il turismo dell’olio puntando sul patrimonio indissolubile dei nostri territori, un valore che dovrà costituire ricchezza per le future generazioni.

 

E’ la quinta edizione dell’evento promosso e organizzato dal Comune di CARPINO, dalla Associazione Nazionale Città dell’Olio, dalla Pro Loco e dalla Masseria Facenna. Patrocinio dei Ministeri dell’Ambiente e delle Politiche agricole, alimentari e forestali, della Lilt e della rivista eno-gastronomica LIKE che “racconterà” l’evento in qualità di media partner. Nelle precedenti edizioni, la “Camminata” ha riscosso un enorme successo per la grande partecipazione di turisti, residenti e soprattutto di intere famiglie;  Si va, infatti,  alla scoperta di un patrimonio verde nel cuore del Parco Nazionale del Gargano che rappresenta anche l’identità culturale della nostra terra, per  condurre i partecipanti alla scoperta di piante spesso secolari, che hanno contribuito a costruire la storia del paesaggio e delle comunità.

 

Il Comune di Carpino, aderendo al progetto pilota dell’Associazione Nazionale città dell’olio,  intende promuovere la qualità e il valore dell’olio extravergine, l’impegno quotidiano degli olivicoltori, veri custodi del patrimonio verde dei territori, e anche proporre percorsi alla scoperta del paesaggio e dei prodotti che ne sono figli. “Il progetto - sostiene Caterina Foresta, Vice Sindaca e  delegata alle Politiche Agricole del Comune di Carpino -, in una stagione dalle prospettive propizie e favorevoli, si presenta come un’occasione per ristabilire un legame tra i

 

 

cittadini e la propria terra, un modo per far conoscere il paesaggio di una grande civiltà millenaria e per far scoprire ai tanti appassionati della cultura enogastronomica del nostro paese i territori di origine del prodotto attraverso gli alberi di olivo e gli uomini che lo custodiscono".

    Tra il lago di Varano e la Foresta Umbra sorge Carpino, uno dei borghi più caratteristici del Parco Nazionale del Gargano Definita a giusta ragione “città dell’olio”, Carpino si è ritagliata nel giro di pochi anni uno spazio non indifferente a livello anche nazionale. Da un lato le sue pregiate colture olivicole producono un rinomato olio extra vergine che, unitamente ad altri prodotti agricoli e alla pesca nel vicino lago di Varano, garantiscono all’economia locale importanti successi. L’altro lato della medaglia, pure positivo, è il folklore. Una profonda tradizione popolare, legata alla tipica tarantella  e all’uso della cosiddetta chitarra battente, ha veicolato ben oltre i confini regionali il nome di Carpino.

 

INFO PERCORSO

La Camminata inizia con ritrovo presso l’oleificio LA VALLE a due passi dal lago di Varano e nel cuore del Parco nazionale del Gargano dove si potrà apprendere il percorso della molitura fino alla degustazione dell’olio novello nella preparazione tradizionale. Durante il percorso è prevista la conoscenza di oliveti secolari e nuovi impianti, seguirà sosta presso la Masseria Didattica della Famiglia di Antonio Facenna dove Marco, giovane pastore e Fratello di Antonio, racconterà  ai partecipanti la sua esperienza unica di pastore.

 



loading...