Sabato, 19 Settembre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Giornate verdi: visite e laboratori guidati all'interno del Parco di Lama Balice

Le attività si svolgeranno il sabato e la domenica con l’obiettivo di coinvolgere l’intera famiglia - ma anche singoli cittadini e gruppi di interessati - in esperienze di educazione ambientale

Pubblicato in Ambiente il 11/09/2020 da Redazione

Scoprire la natura a Bari, in pieno territorio cittadino, in soli sei week end. È questo l’obiettivo delle “Giornate verdi nel Parco di Lama Balice”: dodici incontri, della durata di 4 ore, dedicati alla cittadinanza, alle famiglie, e in particolar modo ai bambini e ai ragazzi che hanno voglia di conoscere da vicino gli aspetti geologici, biologici, naturalistici e paleontologici della splendida Lama Balice. Le attività si svolgeranno il sabato e la domenica con l’obiettivo di coinvolgere l’intera famiglia - ma anche singoli cittadini e gruppi di interessati - in esperienze di educazione ambientale, strutturati in due momenti distinti: la visita al Parco di Lama Balice e/o al Museo dei Dinosauri e la partecipazione a un laboratorio sui temi ambientali e dello sviluppo sostenibile.

Le iniziative sono gratuite, grazie al sostegno della Regione Puglia – Assessorato all’Ambiente (Bando Educazione Ambientale) e alla collaborazione fra l’Ente Parco Naturale Regionale di Lama Balice e le associazioni costituenti il CEEA (Centro di Esperienza di Educazione Ambientale) Villa Framarino coordinate dall’Associazione Abap-aps.

La visita guidata al Parco di Lama Balice è un’escursione che permette di sperimentare tutti i sensi e scoprire la bio-geodiversità del territorio: la flora, la fauna e la geologia. La visita guidata al Museo dei Dinosauri si snoda attraverso le 7 sale del Museo che valorizza le orme di dinosauro ritrovate nella Lama: un viaggio attraverso la storia evolutiva della vita e un focus sui cambiamenti climatici. I laboratori didattici si svolgeranno negli spazi attrezzati del CEEA con l’obiettivo di coinvolgere i visitatori in appassionanti esperimenti ed osservazioni che sveleranno i fenomeni naturali del Parco, l’interazione uomo – ambiente, l’impronta ecologica e le corrette pratiche di riduzione e gestione dei rifiuti.

Il progetto ha come obiettivo generale la diffusione della cultura della sostenibilità e, in linea con l’obiettivo generale dell’avviso regionale, la sensibilizzazione della popolazione pugliese sulle tematiche della tutela ambientale, sul rapporto uomo-Natura, con particolare attenzione al ciclo dei rifiuti e alle opportunità offerte dalla corretta gestione e smaltimento in ottica di riduzione, recupero e riciclo.

Le attività saranno realizzate nel rispetto della vigente normativa anti Covid-19 all’interno del Parco e saranno svolte a piccoli gruppi sotto la conduzione di operatori esperti e guide ambientali.

Inoltre, le giornate del 26 e 27 settembre e del 03 e 04 ottobre saranno accreditate anche fra gli eventi del Festival dello Sviluppo Sostenibile a cura del Centro di Eccellenza di Ateneo per la Sostenibilità-Università degli Studi di Bari Aldo Moro e si arricchiscono anche della Mostra artistica “DeStrutturAzioni” dei lavori dell’artista Antonella Berlen. La mostra DeStrutturAzioni rappresenta la sintesi di percorsi di osservazione e riflessione sulla vita degli oggetti, sulla materia di cui sono costituiti, sulle forme con cui si presentano, sulle ulteriori possibilità di trasformazione che mantengono a un passo da una pattumiera. In una costante azione tesa a tirar fuori dai nostri scarti quotidiani il “sogno nascosto “dell’oggetto giunto a fine uso. Per liberarlo da forme e utilizzi economicamente e socialmente scontati ed inserirlo in un circuito di nuove, diverse, più libere potenzialità espressive.

Per info e prenotazioni:

Abap aps

Tel. 080 5574418

info@infoabap.it