Domenica, 21 Luglio 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Ecomostro a Bari vecchia: Decaro scrive al Ministro Lupi

In qualità di parlamentare chiede il blocco dei lavori della nuova palazzina che ospiterà gli uffici del Genio civile

Pubblicato in Ambiente il 11/05/2014 da Redazione
In un'interrogazione al Ministro delle infrastrutture, Maurizio Lupi, Antonio Decaro, in qualità di parlamentare, chiede di bloccare i lavori per la nuova palazzina che ospiterà gli uffici del Genio civile a Bari. “La città di Bari appartiene ai baresi e chi si candida a fare il sindaco deve fare di tutto perché siano i cittadini e le amministrazioni locali a scegliere il destino e l’utilizzo del proprio territorio. Questo non è accaduto nell’area demaniale di fronte al largo di Santa Chiara dove si sta costruendo un edificio che dovrebbe ospitare gli uffici del Genio Civile. Costruire nuovi palazzi, intervenendo in un’area così importante per la città di Bari dal punto di vista paesaggistico, senza tra l’altro consultare né dialogare con l’ente locale o la popolazione residente è inconcepibile".
Per il candidato sindaco del centrosinistra, che si rivolge al ministro in qualità di deputato pd,
"Quell’area ha tutte le caratteristiche per offrirsi alla città e diventare un parco, oltre che ad essere uno degli affacci sul mare più belli e caratteristici che abbiamo. In cambio, qualsiasi sarà il mio ruolo istituzionale futuro, mi impegno a dialogare costantemente con il Ministero e le altre istituzioni competenti per mettere a disposizione del Genio civile uno degli immobili di proprietà del Comune attualmente inutilizzati. Proprio in questi giorni è stato presentato un protocollo d’intesa siglato tra il Comune di Bari e l’associazione POP HUB per la realizzazione di una rete civica dei beni del patrimonio comunale da recuperare per finalità sociali e per la sperimentazione di un incubatore sul riuso. Dobbiamo avviare una nuova stagione a Bari, che recuperi il patrimonio esistente, urbanistico e paesaggistico: a cominciare dal rapporto con il mare, per troppo tempo ostruito dall’abuso di cemento.” Contestualmente all'intervento di Decaro è ripresa la raccolta di firme da parte di un Comitato di cittadini Parco del Castello che rivendica la "tutela del paesaggio urbano storico a ridosso di Santa Chiara e del Castello Svevo.


loading...