Venerdì, 23 Ottobre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari: ripresi i lavori per completare la bonifica dell'area dell'ex Gasometro

Soddisfatto il sindaco Decaro: 'Una bella pagina per la nostra città'

Pubblicato in Ambiente il 10/09/2015 da Redazione
Sono ripresi questa mattina gli interventi di bonifica dell’area ex Gasometro, a seguito della consegna del cantiere avvenuta lo scorso 18 agosto. Il nuovo appalto, il cui importo complessivo è pari a € 4.704.591,84 finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del PO FESR 2007-2013, si è reso necessario dopo la rinuncia del precedente appaltatore: ad aggiudicarselo l’A.T.I. Treerre S.p.a. - Econet S.r.l, che dovrà completare tutte le operazioni entro il 31 dicembre.
“Siamo di fronte a una bella pagina per la nostra città - ha sottolineato il sindaco Antonio Decaro che stamattina ha effettuato un sopralluogo sul cantiere - perché, nonostante i tanti imprevisti che abbiamo dovuto affrontare, questo cantiere rappresenta certamente una grande opera per Bari. Abbiamo rischiato che diventasse uno di quei cantieri infiniti, bloccato prima a causa della maggiore concentrazione di idrocarburi rispetto alla previsioni, sia in superficie che in profondità, e poi per il ritrovamento di materiali contenenti amianto e di un ordigno bellico. Fortunatamente possiamo dire che, grazie alla grande sinergia tra Comune, Regione, i tecnici e l’azienda che ha consentito di ottenere in tempi rapidi i fondi e tutte le autorizzazioni necessarie, oggi intravediamo il traguardo. Il merito di questo grande lavoro va alla consigliera Maria Maugeri, da sempre attiva nelle grandi questioni ambientali della nostra città, che con impegno ha coordinato tutte le procedure.
La nostra intenzione è riaprire il prima possibile tutta l’area: entro il 31 dicembre chiuderemo il cantiere per il completamento della bonifica e, contestualmente, presenteremo alla città il progetto di riqualificazione che prevede una grande area a verde con giochi per bambini e per ragazzi e spazi per l’intrattenimento delle persone più adulte. Vogliamo riempire gli spazi vuoti della città e riconsegnarli ai cittadini che hanno il diritto di viverli”.
“Con la giornata di oggi - ha commentato la consigliera delegata alle attività connesse alla bonifica dei siti inquinati Maria Maugeri, che ha accompagnato il sindaco assieme ai responsabili della ditta appaltatrice dei lavori e al direttore dei lavori - confermiamo ancora una volta il nostro impegno per le grandi questioni ambientali di questa città. Ci auguriamo che tutto vada per il meglio e che si proceda speditamente, anche perché l’impresa che si è aggiudicata i lavori mi ha fatto un’ottima impressione. Essendo già stata conclusa buona parte dei lavori di bonifica su un’area di circa 5.800 metri quadri, resta da bonificare il restante 20% dei terreni. Voglio anche rassicurare tutti sulla presenza dei materiali in amianto che non costituiscono alcun problema per la salute dei cittadini, in quanto si tratta di prodotti di tipo compatto che quindi non possono disperdersi nell’aria. Peraltro, lunedì prossimo la Asl approverà il piano completo dei lavori relativi allo smaltimento dei materiali in amianto”.
In questi giorni si procederà con il montaggio della pesa e della stazione di lavaggio gomme. Nel contempo sarà allestita la tensostruttura all’interno della quale saranno stoccati i terreni rimossi in attesa di essere caratterizzati ed avviati allo smaltimento.
Saranno, inoltre, immediatamente riavviate le operazioni di monitoraggio della qualità dell’aria all’interno dei locali interrati confinanti e nell’area di cantiere (anche tramite l’utilizzo del laboratorio mobile di proprietà comunale e gestito da ARPA Puglia), al fine di tutelare e garantire, sotto il profilo ambientale, l’intera cittadinanza e, in particolar modo, i residenti nella zona. Prima del termine delle operazioni di bonifica, sarà realizzato un impianto di ossigenazione della falda acquifera che provvederà a rigenerare le acque sottostanti i terreni e resterà in funzione per circa otto anni.