Venerdì, 23 Agosto 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, nuovo piano per la disinfestazione delle strade contro le blatte

Decaro: 'Così Bari non può considerarsi città europea'. Le zone degli interventi.

Pubblicato in Ambiente il 07/07/2014 da Redazione
”Bari non può considerarsi una città europea se si presenta inefficiente nel combattere fenomeni di infestazione di insetti e animali. Fenomeni che sono del tutto normali con le condizioni climatiche che noi viviamo. Al momento non esiste nessuna situazione emergenziale perché per fortuna l’AMIU e l’AQP lavorano tutto l’anno, ma è giusto in questo periodo intensificare il nostro lavoro raddoppiando le disinfestazioni. E’ importante anche che ci sia la collaborazione di tutti, per questo faccio un appello ai singoli cittadini, ai commercianti, agli ambulanti dei mercati ad aiutarci a tenere pulita la città. Le blatte, che normalmente aumentano con il caldo e l’umidità, si nutrono di cibo e colla per cui non bisogna lasciare rifiuti organici per strada né cartoni.
Partiremo con le verifiche sui condomini privati dell’avvenuta disinfestazione nelle condotte interne sia della fogna nera sia della fogna bianca. Gli interventi dovranno essere attestati tramite l’esibizione della fattura. Saranno verificate anche le disinfestazioni dei locali commerciali e degli ambulanti di alcuni mercati della città”. Così Antonio Decaro, sindaco di Bari al termine di una riunione operativa che si è tenuta oggi con l'assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli, i responsabili di AQP, il presidente dell'AMIU Gianfranco Grandaliano e il presidente dell’Ordine dei Veterinari Vincenzo Buono per organizzare una serie di interventi straordinari per la pulizia e la disinfestazione delle strade dalle blatte.
“Insieme alla Polizia Municipale - ha aggiunto l’assessore all’ambiente Pietro Petruzzelli- avvieremo inoltre una verifica sugli immobili privati abbandonati su cui il Comune non può intervenire senza autorizzazione. Infatti, se si continua ad intervenire all’esterno ma in presenza di grossi focolai in pieno centro, come accade negli immobili abbandonati a Bari vecchia, la situazione non potrà mai essere sotto controllo”.
Nei prossimi quindici giorni saranno raddoppiati gli interventi straordinari di AQP e AMIU. Gli interventi di AQP saranno effettuati nelle ore notturne, invece gli interventi dell’AMIU saranno effettuati nelle prime ore del mattino.
Le zone interessate dagli interventi sono:
1° Municipio: quadrilatero del murattiano, Via Piccinni, Via Dante, Corso Cavour, Zona di Bari vecchia.
Quartiere Libertà: zona Manifattura, zona Faro, Via Crispi e traverse.
Quartiere Madonnella: largo Adua, piazza Diaz,
Quartiere Japigia: Viale Japigia e traverse, quadrilatero intorno al mercato di Via Pitagora.
Quartiere Torre a Mare: zona centrale adiacente al porto.
2°Municipio: Viale Salandra, Estramurale Capruzzi, Viale Unità d’Italia, zona carcere, San Pasquale bassa, Piazzetta dei Papi a Poggiofranco
3° Municipio: zona Pan Paolo vecchia ( Via delle Regioni, Viale Europa). Mercato di Via Lazio.
4° Municipio: zone centrali di Ceglie, Carbonara e Loseto.
5° Municipio: zone centrale di Palese e Santo Spirito
In più saranno mantenuti gli interventi su chiamata. L’AMIU che, da qualche giorno ha già moltiplicato gli interventi, da lunedì prossimo raddoppierà gli addetti delle squadre del servizio d’Igiene.
I cittadini possono chiedere interventi ai numeri:
AQP- 800 735735
AMIU- 800 011 558


loading...