Mercoledì, 11 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Trepuzzi: quaranta ulivi sani espiantati per far spazio ad una rotatoria

Le eradicazioni sono state effettuate il primo giugno scorso. Il sindaco del comune ha protestato con il presidente della provincia, Antonio Gabellone

Pubblicato in Ambiente il 05/06/2015 da Redazione
Fonte: Leccecronaca.it
Più di quaranta ulivi espiantati per far spazio ad una rotatoria, nell’indifferenza generale. Niente a che vedere con il decreto Silletti questa volta. Gli alberi infatti non erano stati colpiti dal virus Xyella ed erano tutti sani. L’eradicazione è stata effettuata nel comune di Trepuzzi. A denunciare l’accaduto il sindaco del comune, Oronzo Valzano: “L’espianto è avvenuto lunedì primo giugno, una giornata particolare perché si era appena usciti dall’impegno elettorale e si era alla vigilia di un giorno di festa”. Valzano si è rivolto al presidente della provincia, Antonio Gabellone, appaltatore dei lavori di costruzione della rotatoria. Gabellone però si è difeso dichiarando che l’operato è in linea con la Regione Puglia, che ha autorizzato i lavori poiché gli alberi erano in una zona a rischio contagio del virus. Gli ulivi potevano benissimo essere reimpiantati in una zona vicina:“sarebbe stato comunque meglio della morte sicura alla quale sono stati condannati”, continua il sindaco di Trepuzzi. Il progetto stradale è stato definito “necessario per l’incremento della sicurezza stradale”, dato che prevede di raccordare i un’unica intersezione la SS 7 Ter con le direttrici provinciale per Trepuzzi e per Novoli. Ora la priorità principale è quella di salvare gli altri 170 alberi coinvolti nel progetto di modifica della viabilità stradale: per questo motivo i tecnici della Provincia e quelli del Comune di Trepuzzi si incontreranno lunedì 8 giugno.