Lunedì, 9 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari: Decaro chiama i baresi all'impegno sulla differenziata per non pagare l'ecotassa (VIDEO)

Il sindaco lancia un appello tramite il suo profilo Facebook e firma un\'ordinanza per regolamentare le attività commerciali

Pubblicato in Ambiente il 04/06/2015 da Redazione
Il sindaco di Bari Antonio Decaro ha affidato alla sua pagina facebook un appello ai baresi affinché si impegnino a fare la raccolta differenziata per non incorrere nelle sanzioni previste dall’ecotassa regionale. Il termine fissato dalla Regione per tutti i comuni pugliesi è il 30 giugno, data in cui si dovrà dimostrare di aver raggiunto gli obiettivi di raccolta previsti. In caso contrario il Comune inefficiente dovrà far fronte ad un aumento di costo di oltre 18 euro per ogni tonnellata di rifiuto conferito in discarica.

“In questi mesi i baresi hanno fatto tanti sforzi - dichiara Decaro - e insieme abbiamo raggiunto buoni risultati sulla raccolta differenziata, aumentando la percentuale di circa nove punti in dieci mesi. Per questo è ancora più importante, per me, chiedere loro uno sforzo ulteriore che ci faccia crescere ancora di 1,5 punti evitando così di subire le penalità previste dall’ecotassa. Rientrare tra i comuni penalizzati significherà aumentare la tassa sui rifiuti per tutti i cittadini, indistintamente, famiglie e attività commerciali. Considero questa eventualità uno spreco di denaro, a maggior ragione visto che siamo così vicini all’obiettivo. Su questo fronte, le attività commerciali e gli operatori mercatali sono le categorie che in questi mesi si sono impegnate meno e che invece oggi possono e devono dare di più. Per questo già domani firmerò l’ordinanza che prevede, alla seconda sanzione per errato conferimento dei rifiuti, la chiusura dell’attività per due giorni, come avevamo annunciato diverse settimane fa. Se ci impegniamo tutti, facendo personalmente la raccolta differenziata e controllando e che tutti quelli che ci stanno intorno la facciano correttamente, raggiungeremo il traguardo e manterremo la Tari invariata”