Direttora: ANNAMARIA FERRETTI Dir.: A.FERRETTI
21 Settembre 2021
Photo Credits: Alessandro Bonaldi

Circolo Vela Bari, buone prestazioni della squadra Laser alla prima tappa nazionale di ranking list ad Andorra

Grande prestazione di Pietropaolo Semeraro che, nonostante le difficoltà di allenamento di questi mesi, è riuscito a rimanere concentrato ed è arrivato primo U16 tra tutti i partecipanti della stessa età tra i Radial

Pubblicato in Sport il 02/03/2021 di Redazione


Regata fuoricasa per la squadra Laser del Circolo della Vela Bari che, nel fine settimana appena trascorso, ha partecipato alla prima tappa nazionale di ranking list ad Andora. Una regata che era già in programma un anno fa e che è stata rimandata due volte per via della pandemia. Positivo l'atteggiamento degli atleti del Circolo della Vela che hanno recuperato forma e mentalità rispetto al campionato italiano di settembre su cui si erano ripercossi gli effetti negativi della lunga interruzione causata dalla pandemia. Più che positivo quindi il lavoro fatto da settembre ad oggi dall'intero gruppo che nonostante l'assenza di motivazioni ha tenuto dritta la barra sugli allenamenti e sulla teoria anche grazie agli istruttori che hanno saputo seguirli e stimolarli.

Dieci gli atleti del Circolo barese, gli unici pugliesi tra i 408 iscritti da tutta Italia alle regate liguri: Ciro Basile e Martino Pettini Bonomo (Standard), Alberto Divella, Alessandro Maravalle, Alice Iofrida, Ferdinando Conte, Paolo Pettini Bonomo e Pietropaolo Semeraro (Radial), Gabriele Amodio e Vittorio Latrofa (4.7).

Al termine dei tre giorni tra i ragazzi al di sotto dei 16 anni un segnale importantissimo è stata la prestazione di Pietropaolo Semeraro che, nonostante le difficoltà di allenamento di questi mesi, è riuscito a rimanere concentrato ed è arrivato primo U16 tra tutti i partecipanti della stessa età tra i Radial, pur senza raggiungere alcuna medaglia o riconoscimento. Buona anche la prestazione di Ciro Basile che ha concluso al nono posto su 42 tra i Laser Standard. Un po' di amarezza invece tra i Radial.

"Ci saremmo aspettatidei risultati diversi – commentano gli istruttori Luca Bergamasco e Riccardo Sangiuliano -. Siamo tuttavia consapevoli del lavoro fatto in questi mesi e del valore dei nostri ragazzi, e di essere sulla strada giusta con tanta voglia di dimostrarlo già nella prossima Italia Cup. Rimaniamo comunque contenti dei risultati di Ciro, Alessandro, Gabriele e Pietropaolo e di tutti gli altri. La trasferta è stata molto positiva dal punto di vista della squadra che ha avuto un comportamento maturo nei vari momenti, nello specifico la serietà e l'impegno dimostrati, sia durante le operazioni di un attento e preciso armo dell'imbarcazione, sia nelle fasi di analisi tattico-strategico pre e post regata, evidenziano un miglioramento nell'atteggiamento agonistico".

Il primo giorno si è concluso con un nulla di fatto a causa di assenza di vento e nebbione. Il secondo giorno la prima prova è andata molto bene con Alessandro Maravalle che ha concluso 7°, Martino Pettini Bonomo 8°alla seconda esperienza con la classe olimpica standard, Alberto Divella 10°, Gabriele Amodio 11° e Pietropaolo Semeraro 13° alla prima regata in Radial tra i più giovani della flotta. Durante la seconda prova il vento è diminuito e l'effetto della forte corrente ha inciso maggiormente, cosa che ha colto impreparati gli atleti del CV Bari. Buona comunque la prestazione di Gabriele Amodio che ha chiuso la prova 9° e Ciro Basile 12°. Tra la seconda e terza prova gli atleti del CV Bari cercano di entrare in feeling con il poco vento e la corrente, modificando assetto e regolazioni. Alessandro Maravalle regata nei primi 5 per vedersi annullata la prova al quarto lato del percorso per assenza di vento e troppa corrente. Il comitato ci riprova, quindi, Alessandro conclude la terza prova al 5°, Ciro Basile all'8° e Paolo Pettini Bonomo al 13°. La giornata è stata lunga e faticosa per tutti, ma nonostante questo la squadra è convinta di poter fare ancora meglio il giorno seguente, anche per via delle previsioni meteo più favorevoli. Nella terza giornata si è scesi in acqua con vento steso di 20 kn e mare piatto. Molto buone in mare le prestazioni dei baresi, anche se gli unici a concludere la prova, dopo la decisione del comitato di regata di annullare la stessa, sono stati i Laser Standard con Ciro Basile che ha chiuso la prova 7°, subito dietro la squadra olimpica.